Bielorussia
il prossimo passo di Bruxelles

Viste le difficoltà attraversate da Mosca, le pretese della Bielorussia di Lukashenko possono trovare il solo favore dell’Europa, pronta ad attrarre la piccola repubblica bramosa di rilancio economico. Dopo gli accordi di Minsk e i vantaggi di Paese ponte dopo le sanzioni alla Russia, oggi l’interesse dell’ultima dittatura d’Europa si rivolge all’export dell’energia come pedina di scambio per l’allargamento dell’UE verso Oriente. Resta solo da vedere se la ‘longa manu’ di Bruxelles riuscirà a replicare una Polonia, o peggio, un’Ucraina.

di Francesco Manta

lukashenko

controcultura

italia

esteri

economia

Il sito utilizza cookie per migliorare la navigazione e il sito stesso, per fini statistici, per la visualizzzione di video e per condividere argomenti sui social network. Proseguendo sul sito l’utente accetta l’utilizzo dei suddetti cookie. Per maggiori informazioni consulta l’ Informativa Estesa.

Accetto