Elogio degli “omini selvatici”

Si definirono così. In un’epoca di avanguardie, i toscani Papini e Giuliotti, decisero di stare dalla parte della ‘retroguardia’, di ciò che è e non diviene. Dalla parte di un mondo che la ‘grande révolution’ non aveva e non ha sconfitto. 

di Diego B. Panetta

cartucce

homines

DOSSIER

Il sito utilizza cookie per fini statistici, per la visualizzazione di video e per condividere argomenti sui social network. Proseguendo sul sito l’utente ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta l’ Informativa Estesa.

OK