25 aprile e retroguardia

In un’epoca che muove l’attacco finale alle libertà e ai diritti dei popoli, continuare a difendere una data che divide e schiera gl’italiani è puro autolesionismo: il peccato originale del 25 aprile inizia qui.

di Antonio Martino

controcultura

Letteratura

Giovani poeti crescono

di Matteo Fais

homines

edizioni

DOSSIER

Il sito utilizza cookie per fini statistici, per la visualizzzione di video e per condividere argomenti sui social network. Proseguendo sul sito l’utente ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta l’ Informativa Estesa.

OK