I dolori del giovane Spengler

Dimenticate l’uomo del destino, il pensatore d’acciaio forgiato dalla durezza romana: nei suoi scritti autobiografici, Oswald Spengler mostra una personalità malinconica e mesta. Un individuo ostaggio della sua naturale umanità.

di Alessio Mulas

cartucce

homines

DOSSIER

Il sito utilizza cookie per fini statistici, per la visualizzzione di video e per condividere argomenti sui social network. Proseguendo sul sito l’utente ne accetta l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta l’ Informativa Estesa.

OK