Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Ti mangi sempre le unghie e le tue mani fanno paura? Ecco 3 suggerimenti d’oro per smetterla ora di torturarti dita e pellicine

Foto dell'autore

Elena De Felice

Hai le mani piene di cuticole irritate e unghie irregolari? Basta torturarti, inizia subito a usare questi consigli per restituire alle tue dita la bellezza che meritano.

Sei anche tu tra quelle persone che si ritrovano a rosicchiare nervosamente le unghie mentre affrontano momenti di stress o ansia? Puoi consolarti, perché non sei solo. L’abitudine di mangiarsi le unghie, conosciuta come onicofagia, è comune tra molte persone, di tutte le età. Ed è importante risolvere il problema: questo comportamento, infatti, può avere conseguenze non solo sulle unghie stesse ma anche sulla salute generale delle mani e sul nostro benessere psicologico. Nello specifico, l’onicofagia può nascere per diverse cause, tra cui anche fattori psicologici come lo stress, l’ansia, la noia o la ricerca di un sollievo emotivo. Per fortuna, però, si può risolvere facilmente, ecco in che modo.

Ti mangi sempre le unghie e ormai è diventato un vizio? Prova i nostri consigli, e presto perderai questa brutta abitudine

Una delle prime azioni da intraprendere per smettere di mangiarsi le unghie è mantenere una buona igiene e cura delle stesse. Le unghie lunghe irregolari sono più soggette a essere mordicchiate e toccate. Per questo motivo, tenere le unghie ben tagliate e limate può ridurre la tentazione di morderle e rovinarle. A tale scopo, anche utilizzare un’idonea crema idratante per mantenere la pelle delle mani e delle cuticole morbida ed elastica può essere d’aiuto. Infine, può essere utile effettuare una manicure professionale, magari ispirandosi alle 3 tendenze che spopoleranno in questo 2024.

Questo prodotto di farmacia ci può aiutare

Ti mangi sempre le unghie e non riesci a smettere? In questi casi può tornare utile anche un particolare prodotto di farmacia. Per coloro che trovano difficile resistere alla tentazione di mordere le unghie, infatti, esistono soluzioni pratiche come lo smalto amaro. Se per idratare le mani screpolate dal freddo potremmo utilizzare alcuni rimedi casalinghi molto validi, per l’onicofagia invece sarà bene ricorrere a questo prodotto di farmacia specifico. Lo smalto amaro, infatti, va semplicemente steso sulle unghie, come un qualsiasi altro smalto. La sua particolarità, però, è il sapore sgradevole che scoraggia la masticazione delle unghie. Applicato regolarmente, può aiutare a interrompere l’abitudine nel tempo, rendendoci sempre meno dipendenti da questo brutto vizio.
Inoltre, per ridurre lo stress e l’ansia che possono essere alla base dell’onicofagia, è consigliabile esplorare tecniche di rilassamento come la meditazione, lo yoga o la respirazione profonda. Anche l’utilizzo di anelli o antistress può fornire un valido sostegno nell’affrontare situazioni di tensione senza incorrere nel rischio di rovinarci le dita.

Impostazioni privacy