Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Per la tua cucina meglio piano di cottura a gas o a induzione? Ecco quello che devi sapere sulle due soluzioni e come potrebbero impattare sulle tue bollette

Foto dell'autore

Lorenzo Masini

Se stai arredando una nuova casa o ristrutturando la tua cucina, la scelta tra piano cottura a gas e induzione è cruciale. Scopri i pro e i contro di entrambe le soluzioni e come posso influire sulla tua bolletta.

Quando si tratta di arredare una casa nuova o ristrutturare un ambiente esistente, la cucina è uno dei punti focali. E tra le decisioni più importanti c’è la scelta del piano cottura. Due opzioni popolari sono il tradizionale piano a gas e il moderno piano a induzione. Entrambi hanno i loro sostenitori accaniti, ma qual è la scelta migliore? Vediamo i vantaggi e gli svantaggi di entrambe le soluzioni e come possono influenzare la tua bolletta.

Piano a gas: il classico intramontabile

Se andiamo in Francia, ci accorgeremmo che in molti appartamenti il gas per cucinare non è previsto. Le case francesi per la maggior parte hanno un piano elettrico o a induzione. In Italia invece il piano cottura a gas rimane un classico intramontabile, per ora. Ecco i vantaggi e gli svantaggi di questa soluzione. I fornelli a gas offrono un controllo immediato sulla temperatura, puoi regolare il calore istantaneamente, ideale per cuochi esperti. Puoi utilizzare qualsiasi tipo di pentola sui fornelli a gas, senza restrizioni. L’acquisto di un piano a gas è generalmente più economico rispetto a uno a induzione.
Ed ora gli svantaggi del piano a gas per la tua cucina. La fiamma aperta può essere pericolosa, specialmente se hai bambini in casa. Hanno una efficienza energetica inferiore. I fornelli a gas raggiungono un’efficienza energetica del 65%, mentre l’induzione arriva al 90%.

Per la tua cucina potresti valutare il piano a induzione: ecco pregi e difetti

Iniziamo dai pregi. Sicuramente l’efficienza energetica. L’induzione trasmette calore solo alla base della pentola, riducendo gli sprechi. Il prezzo dell’elettricità varia durante il giorno, ma scegliendo le fasce orarie convenienti, puoi risparmiare. Senza fiamma aperta, l’induzione è più sicura, soprattutto per le famiglie con bambini. Infine, si riducono i tempi di cottura. L’induzione riscalda rapidamente, risparmiando tempo in cucina.

Ma i piani a induzione hanno un costo iniziale più elevato, sono più costosi da acquistare di quelli tradizionali a gas. Inoltre, occorre potenziare il contatore. Per utilizzare l’induzione, potresti dover aumentare la potenza del contatore elettrico, cosa che per i fornelli a gas non è necessaria

Si può risparmiare in cucina?

La scelta tra gas e induzione dipende dalle tue preferenze personali, dal budget e dall’efficienza energetica desiderata. Considera i vantaggi e gli svantaggi e opta per il piano cottura che meglio si adatta alle tue esigenze. Se vuoi risparmiare in cucina parti dal cibo che scegli al supermercato. E quando stai comprando fai attenzione a dove è posta la merce, quella in certi scaffali costa meno e ti fa risparmiare.

Impostazioni privacy