Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Paese che vai usanza che trovi! Scopri le 3 feste più strane al Mondo: una di queste si svolge in Italia

Foto dell'autore

Erica Oldano

Ti sei mai chiesto quale sia la festa più strana celebrata nel Mondo? Noi sì ed oggi siamo qui per svelarti le 3 più peculiari. Potresti stupirti del fatto che una di esse viene celebrata proprio nel nostro Paese.

Il Mondo è bello perché è vario e viaggiando te ne rendi subito conto. Più ti allontani da casa più hai la possibilità di scoprire usi e costumi che ti potranno sembrare davvero bizzarri. Ogni cultura ha le sue caratteristiche, il suo folklore e le sue tradizioni. Le feste nascono in antica Grecia con una connotazione quasi esclusivamente religiosa. Con il tempo, le celebrazioni assumono una connotazione maggiormente aggregativa. Oltre a celebrare gli Dei, si festeggiava la natura e successivamente gli eventi storici di grande rilevanza. Quello che vogliamo fare è svelarti quelle più particolari in assoluto al giorno d’oggi.

Paese che vai usanza che trovi: in un Paese dell’Asia si viziano le scimmie

Siamo in Thailandia e proprio qui, a Lopburi a nord di Bangkok, l’ultima domenica di novembre, si celebra il Monkey Buffet Festival. È una festa dedicata alle scimmie e per loro si preparano ricchissimi banchetti ricchi di piatti gourmet e coloratissimi. Qui potrai vedere oltre 3000 scimmie gustare ogni sorta di prelibatezza come, ananas e gamberi. Questa festa nasce soltanto nel 1989 con l’intento di attirare nella località orde di turisti. Qui le scimmie sono animali considerati molto importanti. Secondo la mitologia indù, le scimmie discendono da Kala, Dio del tempo e della morte.

In Europa una festa vede i neonati saltare

Paese che vai usanza che trovi. Potrebbe stupire ma in Spagna, a Castrillo de Murcia ogni anno si celebra una festa chiamata “El salto del colacho”, letteralmente “il salto del diavolo”. La festa dura 4 giorni e culmina la domenica. El Colacho si tiene durante i festeggiamenti del Corpus Domini, generalmente tra maggio e giugno e questa tradizione nasce nel lontano 1621. Durante questa celebrazione, alcuni uomini vestiti e mascherati da diavolo corrono per le strade del paese. Questi uomini, durante il percorso, dovranno saltare oltre dei materassi sui quali sono adagiati i bimbi nati nei 12 mesi precedenti la celebrazione. Dopo il salto, i bimbi saranno benedetti con dei petali di rosa.  Questo rituale, secondo la tradizione dovrebbe cacciare gli spiriti maligni e purificare i bambini dal Peccato Originale.

In un paese italiano le corna non si nascondono, ma si celebrano

La Festa del Cornuto si tiene a Rocca Canterano, in provincia di Roma, all’incirca nella prima metà di novembre. Questo periodo coincideva con le fiere del bestiame. La festa nasce perché, secondo i più maliziosi, le fiere tenevano occupati gli uomini, mentre le donne erano libere di divertirsi lontane dai mariti. Durante la festa si celebrano coloro che in amore non sono così fortunati. Il corteo porta in processione degli uomini che sfilano indossando un paio di corna. Durante la sfilata, un poeta li segue deridendoli e prendendoli in giro con i suoi versi.

Impostazioni privacy