Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

WhatsApp è pronta a sconvolgere tutto! Ecco cosa si potrà fare con la nuova intelligenza artificiale

Foto dell'autore

Daniele Pisacane

L’intelligenza artificiale, soprattutto nell’ultimo anno, ha sconvolto la vita di tutti noi, offrendo da una parte un mondo di infinite possibilità, e dall’altro un destino quasi fatale e ineluttabile per gli esseri umani. In questo contesto, anche WhatsApp, che non è di certo nuova all’innovazione, si sta preparando per calcare l’onda dell’AI.

Tutto il Mondo sta andando nella stessa direzione

Nonostante le preoccupazioni di molti, le grandi big tech, come Google, Apple, Amazon, Meta, e tutte le multinazionali, stanno investendo risorse colossali nello sviluppo e nell’integrazione dell’IA nelle loro piattaforme e servizi.

Questo movimento non è casuale. L’AI, infatti, promette di rivoluzionare il modo in cui interagiamo con il mondo digitale, rendendo i servizi sempre più personalizzati, efficienti e intuitivi. In questo scenario di fervente competizione e innovazione, l’introduzione dell’intelligenza artificiale, anche su WhatsApp, rappresenta un naturale passo avanti verso il futuro.

La visione di Meta, società madre di WhatsApp, è quella di trasformare la comunicazione quotidiana, rendendola non solo più sicura e privata, ma anche più smart e capace di anticipare le esigenze degli utenti.

WhatsApp è pronta a sconvolgere tutto, non solo con l’assistente virtuale, ma anche nelle foto

Secondo varie fonti autorevoli, nei prossimi mesi verrà introdotta, anche all’interno di WhatsApp, “Meta AI”, che consentirà a chiunque di interagire con un assistente virtuale, simile a chatGPT.  Essa sarà capace di eseguire compiti su comando vocale, o testuale, direttamente all’interno dell’app, stravolgendo di fatto il nostro modo utilizzarla. Ma la vera novità non è questa!

Infatti, pare che nei prossimi aggiornamenti, l’AI di Meta permetterà anche la creazione e la modifica delle immagini, direttamente nell’app e senza il bisogno di utilizzare editor, o strumenti, di terze parti. In particolare, si potrà:

  • rimuovere lo sfondo di una foto, sostituendolo con un altro, e lasciando intatto il soggetto in primo piano;
  • personalizzare e modificare lo stile della foto, andando oltre i classici filtri;
  • espandere un’immagine, allargandone le dimensioni, per poi riempire “gli spazi vuoti” cercando di aggiungere elementi adatti al contesto della foto di partenza.

Insomma, quello che adesso è possibile fare con Photoshop, o altri costosissimi strumenti, presto sarà davvero alla portata di tutti. Dunque, anche WhatsApp è pronta a sconvolgere tutto, ma quali saranno le ripercussioni? Saremo ancora in grado di discernere il vero dal falso, ora che anche su WhatsApp si possono “creare immagini” dal nulla? Ai posteri l’ardua sentenza.

Impostazioni privacy