Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Questi a febbraio prendono doppio Assegno di Inclusione: forse ci sei tu?

Foto dell'autore

Giacomo Mazzarella

L’Assegno di Inclusione ha iniziato ad essere pagato ai beneficiari già dal 26 gennaio appena trascorso. Molti sono stati i richiedenti del nuovo sussidio che hanno ricevuto già il messaggio dall’INPS con dentro il sollecito a recarsi alle Poste per il ritiro della card. Infatti la carta gialla del Reddito di Cittadinanza non è più quella dove i beneficiari riceveranno i soldi dell’Assegno di inclusione.

Adesso la card è blu e il 26 gennaio chi l’ha ritirata ha ricevuto già i bonifici. Ma c’è anche chi non ha ancora ricevuto nulla. Ma niente paura. Molti presto andranno all’incasso. Non uno ma due Assegni di Inclusione riceveranno a febbraio.

Non uno ma due Assegni di Inclusione a febbraio, ecco chi prende il doppio

Il prossimo pagamento per quanti hanno già ricevuto il primo accredito il 26 gennaio, scatterà il 27 febbraio. Per le date infatti si segue il meccanismo del Reddito di Cittadinanza. Dal 15 febbraio però sono previsti altri accrediti per quanti non lo hanno ricevuto a gennaio. Molto dipende dalla data di presentazione della domanda. Infatti le domande sono partite il 18 dicembre 2023. Chi ha fatto presto ha ricevuto già l’accredito. Per gli altri invece, via libera dal 15 febbraio. E chi riceverà questo pagamento, probabilmente il 27 febbraio ne riceverà un altro. Infatti il pagamento del 15 febbraio va interpretato come valido per il mese di gennaio. Mentre naturalmente il 27 febbraio arriverà quello del mese corrente.

Ecco spiegate le differenti date di pagamento dell’ADI

Ripetiamo, le domande sono scattate il 18 dicembre scorso. I richiedenti che hanno presentato domanda entro il 7 gennaio, sono coloro i quali hanno ricevuto il pagamento già il 26 gennaio appena trascorso. Naturalmente oltre alla domanda questi beneficiari hanno sottoscritto il PAD (Patto di Attivazione Digitale) con registrazione sulla piattaforma SI ISL. Solo a procedura completa infatti l’ADI è stato erogato. Adesso, chi ha presentato domanda con annessa iscrizione in piattaforma e sottoscrizione del PAD entro il 31 gennaio 2024, è colui che probabilmente a febbraio avrà una doppia ricarica.

Impostazioni privacy