Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Lasciano a bocca aperta i rendimenti di questi 2 ETF negli ultimi anni con punte superiori al 750%

Foto dell'autore

Lorenzo Masini

Due ETF negli ultimi anni hanno raggiunto rendimenti eccezionali superando anche il 750%. Ecco quali sono questi due prodotti finanziari e le loro caratteristiche principali.

Tra le migliaia di Exchange Traded Fund quotati sulle Borse, non è facile trovare prodotti che hanno realizzato rendimenti totali superiori al 300%. Ancora meno facile è trovare un ETF che negli ultimi 10 anni abbia realizzato una performance superiore al 500%. Gli ETF Vanguard S&P 500 (VOO) e Vanguard Growth (VUG) hanno soddisfatto queste condizioni, almeno fino al momento della scrittura di questo articolo. Perciò, andiamo a scoprire in dettaglio le peculiarità di entrambi gli ETF, evidenziandone i punti di forza e di debolezza.

Scopriamo le caratteristiche dell’ETF Vanguard S&P 500

L’ETF Vanguard S&P 500 (codice mercato: VOO) replica l’indice USA S&P 500, che comprende le 500 più grandi società statunitensi quotate in Borsa. Offre un’ampia diversificazione e una bassa volatilità, rendendolo uno strumento adatto a chi desidera investire sul mercato USA con la massima diversificazione a basso costo.

Ampia diversificazione, bassa volatilità, track record solido, costi bassi, sono i suoi punti di forza. Ma questo ETF ha anche dei punti di debolezza. Infatti, è quotato sulla Borsa USA e per un risparmiatore privato non è facile acquistarlo. Inoltre, è quotato in dollari, quindi chi lo acquista in valuta diversa è esposto al rischio di cambio.

Ma le performance storiche sono davvero eccezionali. In 12 mesi l’ETF ha guadagnato il 20%, un buon risultato se confrontato con il 70% ottenuto su 5 anni. Ma dal 2010 ad oggi la crescita di valore è stata di oltre il 340%. Oggi un ETF si può acquistare con 460 dollari.

Lasciano a bocca aperta i rendimenti dell’ETF Vanguard Growth

L’ETF Vanguard Growth (codice mercato: VUG) investe in azioni statunitensi ad alta crescita, selezionate per il loro potenziale di crescita futura. Quindi, a differenza del ETF Vanguard S&P 500, che replica passivamente l’indice S&P500, questo prodotto punta su una selezione di titoli.

I punti di forza di questo ETF sono il potenziale di crescita, perché investe su titoli che dovrebbero fare meglio del mercato. La possibilità per l’investitore di investire su un gruppo di titoli selezionati dal gestore, con un investimento minimo e un costo ridotto. Purtroppo, un alto potenziale di crescita implica anche una maggiore volatilità e quindi rischio di perdite più elevate. Inoltre, come l’altro ETFC anche il Vanguard Growth è quotato sulla Borsa USA ed è in dollari.

Ma le performance storiche lasciano a bocca aperta. In 12 mesi l’ETF ha guadagnato il 30% circa e in 5 anni ha raddoppiato di valore. Ma dal 2009 ad oggi la crescita di valore è stata di oltre il 785%. Oggi un titolo si può acquistare con circa 328 dollari.

Avvertenza

Le informazioni contenute in questo articolo hanno scopo informativo e non costituiscono in alcun modo consulenza finanziaria o sollecitazione di pubblico risparmio. È importante effettuare le proprie ricerche e consultare un professionista finanziario prima di prendere qualsiasi decisione d’investimento.

Impostazioni privacy