Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Attenzione a questi 2 ETF con un approccio innovativo e dalle ottime potenzialità di crescita

Foto dell'autore

Lorenzo Masini

Gli ETF tematici sono un’occasione per investire nei settori in forte crescita come l’intelligenza artificiale e la cybersecurity. Ma cosa sono gli ETF tematici, come funzionano e quali sono i loro punti di forza.

Nel panorama degli investimenti, gli ETF (Exchange Traded Fund) hanno conquistato un ruolo di primo piano negli ultimi anni. Tra le diverse tipologie, gli ETF tematici si distinguono per il loro approccio innovativo e la capacità di intercettare i trend di mercato più promettenti. In questo articolo, approfondiremo le caratteristiche di questi strumenti finanziari, evidenziando le differenze rispetto agli ETF classici. Inoltre, scopriremo due ETF tematici che si sono distinti in performance negli ultimi 12 mesi.

ETF tematici contro ETF classici: quali differenze?

La principale differenza tra ETF tematici e classici risiede nel loro sottostante. Gli ETF classici replicano indici di mercato ampi e diversificati, come ad esempio l’indice FTSE MIB per il mercato azionario italiano. Al contrario, gli ETF tematici si focalizzano su un settore specifico o su una tematica di investimento ben definita, come l’intelligenza artificiale o la cybersecurity. Questa caratteristica conferisce loro un profilo di rischio/rendimento più concentrato, con potenziali rendimenti più elevati ma anche una maggiore volatilità.

Gestione passiva contro gestione attiva: come operano gli ETF tematici

Gli ETF tematici possono essere a gestione passiva o attiva. Quelli a gestione passiva replicano fedelmente un indice di riferimento specifico del settore tematico prescelto, offrendo agli investitori un’esposizione diversificata alle aziende di quel settore. Gli ETF tematici a gestione attiva, invece, si affidano alle scelte di un gestore esperto. Questo seleziona i titoli da includere nel portafoglio sulla base delle proprie analisi e previsioni.

Attenzione a questi 2 ETF: L&G Artificial Intelligence e Rize Cybersecurity & Privacy

Tra i vari ETF tematici due si sono distinti negli ultimi mesi grazie alla loro performance. Uno dei due è l’L&G Artificial Intelligence Ucits Etf (Isin: IE00BK5BCD43). Questo ETF tematico replica un indice azionario globale incentrato sulle società che operano nel settore dell’intelligenza artificiale. L’indice include aziende leader nei settori dell’apprendimento automatico, della robotica, dell’Internet of Things (IoT) e di altre tecnologie correlate.

L’ETF presenta un profilo di rischio elevato, ma anche interessanti potenzialità data la forte espansione prevista per il settore dell’intelligenza artificiale nei prossimi anni. E negli ultimi mesi ha fatto felici coloro che lo avevano in portafoglio. Infatti, il sito di Borsa italiana riporta una performance dei prezzi del 21% negli ultimi 6 mesi e del 48% nell’ultimo anno. Rendimenti calcolati al momento della scrittura di questo articolo.

Il Rize Cybersecurity & Privacy Ucits Etf punta sul tema della tutela nell’era digitale

Il Rize Cybersecurity & Privacy Ucits Etf (Isin: IE00BJXRZJ40) è focalizzato sulle società che operano nel settore della cybersecurity e della protezione della privacy. L’indice sottostante include aziende che sviluppano soluzioni per la sicurezza informatica, la crittografia, la gestione dell’identità e dell’accesso e altre tecnologie correlate.

L’ETF presenta un profilo di rischio elevato e si rivolge agli investitori che scommettono sulla crescente domanda di soluzioni di sicurezza informatica nel mondo digitale. Non sappiamo cosa ci riserverà il futuro ma sappiamo cosa ci ha riservato il passato e questo ETF ha performance storiche interessanti. Negli ultimi sei mesi i prezzi hanno guadagnato il 16% mentre nell’ultimo anno l’aumento di valore è stato del 37%.

Impostazioni privacy