Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Giulia, presa a calci in strada da uno sconosciuto

Foto dell'autore

Gianluca Merla

La denuncia arriva via social: presa calci senza motivo da sconosciuti: “Non sono uscita di casa per dieci giorni”

Un altro caso di violenza a Milano e ancora una denuncia fatta sui social per condividere la propria esperienza.

Giulia, presa a calci in strada
Giulia è stata presa a calci in strada (ansa) – L’intellettualedissidente.it

Dopo il caso di Margherita, arriva un’altra denuncia social fatta da una giovane ragazza che ha subito una violenza fisica in pieno centro a Milano. Questa volta a parlarne è Giulia. La giovane ragazza è stata presa a calci senza motivo mentre era da sola. Ecco che cosa è successo.

Spinta a terra e presa a calci

Giulia Casati ha 22 anni e vive a Milano. È una studentessa dell’Accademia del Lusso e studia fashion styling and communication. Nei giorni scorsi però ha deciso di pubblicare un video in cui denuncia di aver subito un’aggressione circa un mese fa, proprio a Milano, intorno alle 23:30. La ragazza racconta di aver aspettato molto prima di parlarne sui social perché si vergognava e non sapeva se sarebbe stata la cosa giusta da fare. Ma poi ha visto il video di un’altra ragazza che ha subito al terribile esperienza di essere seguita nelle strade buie di Milano e ha preso coraggio.

Giulia, presa a calci in strada
La ragazza è stata presa a calci in strada – L’intellettualedissidente.it

Così Giulia ha parlato di quello che le è successo una sera mentre era appena uscita da casa di alcuni suoi amici, intorno alle 23:30. La ragazza voleva andare prima da una sua amica e poi tonare a casa. Così si è avviata verso il suo scooter, che aveva lasciato in un parcheggio vicino, ma mentre stava per mettere il casco si è ritrovata davanti un ragazzo a pochi centimetri dalla sua faccia. Lui le diceva di non guardarlo e poi ha dato un calcio al suo motorino. “Pensavo fosse uno scherzo – racconta Giulia – ma poi mi ha fato uno spintone facendomi cadere sullo scooter”.  Giulia si fa male alle ginocchia e  ad un certo punto arriva un ragazzo con uno scooter.

Vedendo la scena, anche lui si spaventa, ma le offre il suo aiuto. A quel punto anche il suo scooter viene preso a calci, così come Giulia, che prende un calcio sulla schiena. A quel punto, racconta, la ragazza, i bulli vanno via (erano circa in 10) come se nulla fosse. Ancora non si spiega il motivo del gesto. Forse per noia o rabbia. Nessuno le ha rubato nulla, dice Giulia, ma ora ha paura di uscire di casa da sola e consiglia a tutti “a malincuore” di non uscire più da sole.

Impostazioni privacy