Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Hamas distrae Biden, Putin agisce

Foto dell'autore

Gianluca Merla

La guerra in Ucraina continua, ma gli occhi sono puntati su Israele. Mentre Hamas distrae Biden, Putin agisce

Sono ore di apprensione quelle che stanno passando i milioni di cittadini palestinesi chiusi in una morsa tra i miliziani terroristi di Hamas e i bombardamenti di Israele.

Putin approfitta della distrazione di Biden
Per Putin gli attacchi di Hamas sono una vera e propria manna dal cielo (Ansa) – L?intellettualedissidente.it

Ma mentre le forze israeliane stanno per dare il via all’operazione di invasione della Striscia di Gaza, un’altra guerra – quasi dimenticata – si sta combattendo in Europa: quella in Ucraina. Seppur separate da chilometri di distanza, i due conflitti sembrano correlati tra loro. E mentre Hamas distrae Biden, Putin agisce.

Nuova offensiva russa

Abbiamo già parlato pochi giorni fa di una delle ipotesi più inquietanti della Nato, nel tentativo di dare un senso al feroce attacco di Hamas in Israele. Per gli esperti militari che lavorano per le forze del Patto Atlantico gli attentati di Hamas potrebbero aver visto una collaborazione della Russia. Nello specifico la Wagner, la compagnia di mercenari russa capeggiata fino a qualche mese fa da Prigozhin, avrebbe partecipato alla preparazione degli attacchi a Sud di Israele avvenuti sabato 7 ottobre.

Putin approfitta della distrazione di Biden
L’esercito russo ha iniziato ad avanzare in Ucraina (Ansa) – L’intellettualedissidente.it

Un evento che, inevitabilmente, ha dato fiato ai venti di guerra che si erano assopiti in Medio Oriente. Le tensioni tra Israele e la Striscia di Gaza – e il mondo arabo – sembravano essere un problema quasi dimenticato, ma comunque lontano. Invece ora il mondo guarda che cosa sta succedendo in Israele, e questo sembra essere un punto di vantaggio – probabilmente auspicato – per la Russia. A Putin, infatti, serve che il mondo, in particolare l’Europa e gli Stati Uniti, “dimentichino” l’Ucraina, in modo da poter rafforzarsi sul campo e tornare a guadagnare terreno. E in effetti, almeno per ora, “l’effetto Hamas” sembra aver funzionato, tanto che la Russia ha ricominciato un’offensiva che, fino a qualche mese fa, sembrava essere impossibile. La Russia ha deciso infatti ricominciare la sua avanzata in Ucraina, così come i bombardamenti massicci sulle città di Zelensky.

L’esercito di Putin, forte del fatto che Biden sia distratto con la questione israeliana, ha dato il via ad una nuova offensiva in territorio ucraino. I russi stanno attaccando la città di Avdiivka, nell’est dell’Ucraina. L’attacco è iniziato proprio due giorni dopo l’offensiva di Hamas e una conquista della città permetterebbe un vantaggio strategico per la conquista del Donbass, nella regione di Donetsk. L’armata russa continua inoltre l’avanzata verso Kupiansk, nella regione i Kharkiv. Un segnale che il Cremlino abbia preso coraggio e possa approfittare di questo momento di distrazione degli alleati Nato per poter avvantaggiarsi. Saranno quindi giorni importantissimi per capire lo sviluppo della guerra in Ucraina e se gli Stati Uniti continueranno a sostenere Kiev, nonostante le difficoltà di Tel Aviv.

Impostazioni privacy