Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Non tutti sanno che Villa Borghese è uno dei gioielli della Capitale che hanno dato vita al soprannome di Roma Città Eterna 

Foto dell'autore

Simone Scalas

Villa Borghese, con i suoi giardini incantevoli e la sua storia millenaria, rappresenta un gioiello nel cuore di Roma. È soprattutto per luoghi simili che la Capitale è considerata una città eterna.

La sua origine risale al lontano 1580, quando la tenuta fu acquistata dai Borghese, una delle famiglie più influenti della città. Nel corso dei secoli, la villa e i suoi giardini subirono numerosi rifacimenti e ampliamenti, fino al loro completamento nel 1633. Fu solo nel 1766, però, che iniziarono i lavori più significativi, su impulso del principe Marcantonio IV Borghese. Il Casino Nobile e il Casino dei Giuochi d’Acqua, noto oggi come l’Aranciera e sede del Museo Carlo Bilotti, furono definitivamente modificati.

La storia di Villa Borghese è anche strettamente legata all’intervento dello Stato Italiano. Nel 1901 vennero acquisiti la tenuta e il parco circostante per preservarli dalle speculazioni immobiliari. Due anni dopo, il parco fu ceduto al Comune di Roma. Questo lo rese pubblico, consentendo a turisti e cittadini di godere delle sue bellezze senza restrizioni. L’atto di tutela rappresentò un passo fondamentale per la conservazione di uno dei polmoni verdi più preziosi della città.

I segreti

Non tutti sanno che Villa Borghese è uno dei gioielli più antichi della Città Eterna. Da cosa deriva questo soprannome? Riguarda il patrimonio storico, artistico e culturale della città, che ha radici molto antiche. Da qui il fascino che attrae milioni di turisti. Villa Borghese contribuisce insieme al Vaticano, al Colosseo, Al Foro Romano, al Pantheon, alla Fontana di Trevi, alla Piazza di Spagna e alla Scalinata di Trinità dei Monti a rendere eterna la città. Questo perché ha una storia che risale al XVI secolo. La sua posizione ha trasformato il complesso in un punto di riferimento di assoluto rilievo.

Oltre alla sua storia illustre, Villa Borghese cela numerosi segreti e tesori nascosti che affascinano i visitatori. Tra le sue attrazioni più sorprendenti si trovano i giardini segreti, che per lungo tempo sono stati accessibili solo agli occhi più fortunati. Due di questi giardini, noti come il Giardino dei Melangoli e il Giardino della Meridiana, risalgono a epoche diverse e offrono spunti affascinanti sulla vita e gli interessi dei Borghese. Il Giardino dei Melangoli è stato realizzato tra il 1605 e il 1620 per volere di Scipione Borghese. Ospitava una collezione di uccelli rari, mostrati in un padiglione coperto da due cupole a rete. Il Giardino della Meridiana, invece, è stato creato intorno al 1680. Era una piantagione e mostrava di fiori rari ed esotici, in particolare tulipani provenienti dall’Asia, che rappresentavano un simbolo di status e ricchezza.

Perché Villa Borghese ha a che fare con il soprannome di Roma Città Eterna: come si visita

Per immergersi nell’atmosfera magica di Villa Borghese e scoprire tutte le sue meraviglie, ci sono diverse opzioni disponibili per i visitatori. Il parco si estende su circa 80 ettari nel cuore di Roma ed è facilmente accessibile da varie parti della città. Una delle attrazioni principali è la Galleria Borghese, che ospita una ricca collezione di opere d’arte. Possiamo trovare capolavori di artisti del calibro di Caravaggio, Bernini e Raffaello. È consigliabile prenotare i biglietti in anticipo, in quanto l’accesso è contingentato per garantire una visita piacevole e senza affollamenti.

Per coloro che desiderano esplorare il parco a piedi o in bicicletta, ci sono numerosi sentieri e percorsi ciclabili. In alternativa, è possibile noleggiare una barca e fare un giro romantico sul lago, godendo di una vista unica sulle ville e le fontane circostanti. Per coloro che amano l’arte contemporanea, è consigliabile visitare il Museo Carlo Bilotti, ospitato nell’Aranciera di Villa Borghese. Troviamo esposte opere di artisti del calibro di De Chirico, Warhol e Manzoni. Infine, è possibile partecipare a visite guidate organizzate per approfondire la storia e l’architettura di questo splendido complesso.

Impostazioni privacy