Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Google ci spia di nascosto: il trucco per impedire che Chrome tracci le nostre attività

Foto dell'autore

Floriana Vitiello

La guida completa per proteggere la propria privacy: Google ci spia di nascosto e sa esattamente dove andiamo e cosa facciamo.

In qualità di utente Google, devi conoscere la cronologia delle posizioni di Google, che contiene informazioni sulla tua posizione effettiva. Spesso attiviamo accidentalmente la funzione di spostamento utilizzando Google Maps. Quindi non sorprenderti se Google può facilmente scoprire dove ti trovi.

Google ci spia di nascosto: ecco come difendersi
Google ci spia – Intellettualedissiente.it

Nella sua dichiarazione, Google afferma che queste informazioni li aiutano a fornire un servizio migliore agli utenti sapendo dove sono e dove sono stati.

Ma in realtà, non tutti vogliono essere rintracciati. A tale scopo, è possibile disabilitare la cronologia delle posizioni di Google, che monitorerà il tracciamento di Google delle posizioni. Google afferma che la “Cronologia delle posizioni” è presente per impostazione predefinita e può essere attivata solo con l’autorizzazione dell’utente.

Ma una domanda rimane. Puoi impedire a Google di tracciare disattivando le posizioni?

La disattivazione di queste impostazioni sembra risolvere il problema, ma alcune applicazioni Google memorizzano ancora i dati sulla posizione dell’utente, come affermato da CNET.

Ad ogni modo, ecco la guida completa per disabilitare questa funzione e provare a proteggere la propria privacy.

Google ci spia di nascosto: ma puoi proteggerti con questo trucco

Il modo principale in cui Google Chrome ti spia è tramite il “tracciamento dei cookie“.

Chrome e innumerevoli altri servizi Internet utilizzano i cookie per tenere traccia delle metriche per personalizzare l’esperienza web per te, nonché per monitorare il rendimento degli annunci. Quando utilizzi il Web, invii dati sulla tua attività e posizione a Google e ad altri siti. A parte i cookie, Chrome ti traccia attraverso una serie di identificatori.

Google ci spia di nascosto: come proteggere la propria privacy
Difenditi da Chrome – Intellettualdissidente.it

Questi includono:

  • indirizzo IP
  • Informazioni di accesso
  • Agenti utente del browser e altro ancora.

La buona notizia è che Google Chrome ha un’impostazione “Do Not Track” che ti consente di richiedere che interrompano il monitoraggio di ogni tua mossa online.

Tuttavia, l’atteggiamento di Google in merito al tracciamento dei dati del browser non è così trasparente come potrebbe apparire in superficie.

Ad ogni modo, segui questi consigli e potrai provare a proteggere la tua privacy:

  • Accedi a Google sul tuo dispositivo, quindi accedi al tuo account.
  • Seleziona l’icona nell’angolo in alto a destra e seleziona l’opzione “Gestisci il tuo account Google”.
  • Fai clic su “Privacy e personalizzazione”.
  • Seleziona “Cose che hai fatto e luoghi in cui sei stato”
  • Seleziona “Cronologia delle posizioni”, quindi vai a “Controlli attività”.
  • Sempre sotto la “Cronologia delle posizioni”, puoi selezionare il pulsante a destra che dice “Disattiva”, che aprirà una nuova finestra.
  • Ora scorri fino alla parte inferiore della nuova finestra e seleziona l’opzione “Pausa”.
Impostazioni privacy