Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Come prendersi una pausa da Internet e dai social media: 3 consigli fondamentali

Foto dell'autore

Claudio Rossi

È possibile disintossicarsi da Internet e dai social network? Basta seguire i metodi giusti: questi trucchetti possono aiutarvi.

La chiamano “digital detox” e, visto il tempo, esagerato, che trascorriamo connessi, sembra essere davvero fondamentale. Il punto è che, purtroppo, non tutti riescono a metterla effettivamente in atto. Ma con questi tre consigli possiamo farcela: ecco come prendersi una pausa da Internet.

Consigli digital detox
Come disintossicarsi da Internet – (lintellettualedissidente.it)

Essere iperconnessi è come una droga. Non vorremmo esserlo, ma, alla fine, non riusciamo a farne a meno. Queste sensazioni spiacevoli sono un segno: le tue abitudini di utilizzo dei social media e della tecnologia devono cambiare. Sebbene la scienza non possa ancora prescrivere un piano che garantisca il successo della disintossicazione digitale (perché si tratta di un campo di ricerca emergente), secondo gli esperti ci sono suggerimenti e trucchi promettenti che vale la pena provare.

La dipendenza da social network e da connessione Internet non è stata ancora codificata dagli studiosi, che ci stanno lavorando su. Ma sicuramente è un campo su cui le preoccupazioni sono crescenti. Ecco, allora, tre trucchi per non essere sempre attaccati a un dispositivo elettronico.

Disintossicarsi da Internet: tre trucchi per una “digital detox”

Dovremmo sempre ambire al benessere. Per questo è fondamentale identificare cosa causa il proprio stress o la propria infelicità. I ricercatori si sono spesso concentrati su una gamma ristretta di app o comportamenti, come disattivare solo Facebook o modificare l’invio delle notifiche. Identificare le esperienze digitali che ci influenzano maggiormente può essere difficile.

Trucchi digital detox
Tre trucchi per la digital detox – (lintellettualedissidente.it)

Un buon modo può essere quello di intervenire sulle impostazioni di riepilogo delle notifiche, che mettono in pausa le notifiche durante periodi specifici, ma secondo gli esperti è necessario fare di più. Iniziamo pianificando di ridurre il tempo che trascorriamo sulla piattaforma dove di solito viviamo. Se ritenete che le continue risposte al telefono distruggano la vostra concentrazione, considerate di renderlo inaccessibile nel corso della giornata.

Potete anche combinare questi e altri obiettivi. L’importante è iniziare con aspettative realistiche. Le persone che limitano l’uso dello smartphone possono sperimentare importanti benefici, come una migliore attenzione e produttività e una riduzione dello stress. Ma alcuni potrebbero provare emozioni negative, forse perché sentono la mancanza del feedback positivo che sono abituati a ricevere sui social media.

Gli studi ci dicono comunque che è possibile limitare in modo gestibile il consumo delle piattaforme senza vedere effetti avversi gravi. Fondamentale, infine, avere un’alternativa, un piano B. E, quindi, pianificare come trascorrere il proprio tempo. Decidere come passare le giornate che altrimenti avremmo trascorso scorrendo è fondamentale per il successo, altrimenti subentrerà la noia, con la voglia, irrefrenabile, di tornare ad essere connessi.

Impostazioni privacy