Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Massimo Boldi abbandona Milano, se vuoi fare come lui ecco il Comune in provincia con le case che costano un quarto della città

Foto dell'autore

Lorenzo Masini

Massimo Boldi ha lasciato Milano per andare a vivere in provincia. Se vuoi seguire il suo esempio, ecco qual è il Comune vicino a Milano dove puoi comprare casa a un quarto dei prezzi della metropoli meneghina.

Massimo Boldi, il celebre attore comico italiano, ha deciso di lasciare Milano per andare a vivere in un Comune in provincia. Si tratta di una scelta coraggiosa ma anche intelligente, che potrebbe ispirare molti altri cittadini stanchi del caos, dell’inquinamento e dei costi elevati della metropoli. In questo articolo ti riveliamo il nome del Comune che ha prezzi delle case pari a un quarto di Milano ma una elevata qualità della vita.

Massimo Boldi abbandona Milano: ecco perché ha lasciato la città

Massimo Boldi è nato a Luino e ha iniziato la sua carriera come batterista, per poi passare alla recitazione e al cabaret. Ha raggiunto la fama grazie ai suoi film comici, soprattutto quelli girati in coppia con Christian De Sica, noti come cinepanettoni.  Nel 2004 ha perso la moglie Marisa, con cui era sposato dal 1973 e da cui ha avuto tre figlie.

Di recente in una intervista ha annunciato di aver venduto la sua casa milanese, per trasferirsi in un piccolo Comune della cinta milanese. La motivazione di questa scelta è stata spiegata dallo stesso Boldi. L’attore ritiene che Milano sia diventata invivibile, con troppo traffico, troppa gente, troppa frenesia e troppa delinquenza. Problema che per altro attanaglia molte delle metropoli italiane.

Il Comune in provincia con le case che costano un quarto di quelle a Milano

Se Massimo Boldi abbandona Milano, anche tu potresti trovare la metropoli oramai invivibile e decidere di andare a vivere fuori città. Una scelta che stanno facendo molte famiglie, perché nei Comuni limitrofi la qualità della vita è migliore e costa meno. E costano meno anche le case, specialmente a Turbigo. Questo Comune è immerso nel verde del Parco Lombardo della Valle del Ticino, una vasta area protetta che ospita una ricca biodiversità di flora e fauna. Il Comune è attraversato dal Naviglio Grande, che offre la possibilità di fare passeggiate, gite in bicicletta o in barca lungo le sue sponde.

La città è ben collegata con Milano e con le altre città della Lombardia e del Piemonte. Il Comune è servito da una stazione ferroviaria, da cui partono treni regionali per Milano, Novara, Vercelli e Alessandria. Inoltre, è vicino alle principali autostrade, come l’A4 Torino-Milano-Venezia, l’A8 Milano-Varese e l’A26 Genova-Gravellona Toce.

Quanto costano le case a Turbigo

Ipotizziamo una famiglia di 3 persone, padre, madre e figlio piccolo, che decide di acquistare una casa a Turbigo. Vorrebbero un immobile di almeno 100 metri quadri e almeno 3 stanze, soggiorno, camera matrimoniale e cameretta del bambino. L’appartamento dovrebbe essere in buono stato, subito abitabile, dopo, magari, qualche ritocco. Al momento della stesura dell’articolo su una delle piattaforme dedicate al mercato immobiliare nazionale erano in offerta circa 25 soluzioni con queste caratteristiche. Il prezzo variava da 60.000 euro a 189.000 euro. Il prezzo medio al metro quadro per questi appartamenti era di poco superiore a 1.000 euro.

Lettura consigliata

Perché dovremmo ancora ascoltare Giorgio Gaber oggi: insegnamenti, sudore e importanza di mimica e movimento sul palco

Impostazioni privacy