Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Bonus animali domestici 2023: cos’è, come funziona e quanto vale

Foto dell'autore

Sebastiano Spinelli

Le spese per il tuo animale domestico si fanno sempre più alte? Richiedi questo bonus allora: risolverai tutti i tuoi problemi.

Gestire un animale domestico richiede tempo, tanti sforzi e soprattutto sacrifici. Non tutti hanno a disposizione una ingente quantità di denaro, per questo diventa difficile soddisfare le esigenze di un animale. Che sia un gatto, un cane, un coniglio o altro non ha importanza: sono tutti difficili da gestire. Per questo motivo il Governo cerca di venire incontro alle persone, aiutandole con la possibilità di richiedere un bonus speciale.

Come richiedere il bonus animali domestici
Scopri come richiedere il bonus per gli animali domestici – IntellettualeDissidente.it

Attenzione però: questa misura di legge non è una distribuzione di contributi, bensì una detrazione del 19% per le spese veterinarie. Ovvero uno ‘sconto’ sugli internveti chirurgici, sugli esami e sui medicinali destinati agli animali domestici. Ma come funziona, e in che modo può essere richiesto?

Il bonus animali 2023, come abbiamo accennato, ammonta al 19% sulle spese effettuate e sulla franchigia di 129,11 euro. Sotto questa cifra non è possibile utilizzare dei bonus destinati al cane, al gatto o ad altri tipi di animali. Lo sconto può arrivare fino ad un massimo di 79,96 euro. Per poterlo avere bisogna aggiungere i costi negli spazi preposti nel modello per la Dichiarazione dei Redditi.

Bonus animali domestici, richiederlo è molto semplice: fai attenzione a questi requisiti

Per accedere a questa possibilità bisogna rispettare dei requisiti minimi necessari per beneficiare del bonus. La detrazione sulle spese basate sul cane richiede l’iscrizione all’Anagrafe Canina e la dotazione del microchip – che sono comunque obbligatorie. Per tutti gli altri animali domestici, invece, è sufficiente avere l’iscrizione all’anagrafe presso un veterinario. Questo è il prerequisito indispensabile per accedere al bonus.

Come richiedere il bonus animali domestici
Soddisfa questi requisiti per richiedere il bonus: sono essenziali – IntellettualeDissidente.it

Le spese veterinarie riconosciute sono quelle per animali da compagnia, da pratica sportiva e da pet therapy. Inoltre il contribuente può scaricare dal modello 730 solo il 19% delle spese con un limite massimo di 550 euro dalla parte eccedente di 129,11 euro. Le spese veterinarie ammesse possono essere farmaci, visite e chirurgia d’urgenza.

Infine bisogna dimostrare che i costi sono certificabili tramite sistemi di tracciabilità per la verifica. Così facendo avrete la possibilità di ricevere il rimborso per le spese effettuate. Se avete un animale domestico non trascurate questo bonus: è molto utile.

Impostazioni privacy