Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Sul petrolio è partita una nuova gamba rialzista? Le attese per il mese di marzo

Foto dell'autore

Marco Calindri

Durante la scorsa settimana, i prezzi del petrolio hanno registrato aumenti significativi, con il Brent che ha guadagnato circa il 2,4% e il WTI oltre il 4,5% dopo il cambio delle scadenze dei future. Cosa potrebbe accadere adesso? Sul petrolio è partita una nuova gamba rialzista?

Quali sono stati i market movers di questa settimana?

La principale attenzione del mercato è stata incentrata sull’aspettativa che l’OPEC+ continui i tagli volontari alla produzione nel secondo trimestre del 2024, con una decisione prevista per la prima settimana di marzo. Gli esperti ritengono che il mantenimento di tali tagli fino alla fine dell’anno potrebbe sostenere ulteriormente i prezzi del petrolio. Un sondaggio Reuters ha indicato un aumento leggero della produzione dell’OPEC+ a febbraio rispetto a gennaio. Le aspettative che l’Arabia Saudita mantenga i prezzi del greggio per i clienti asiatici invariati ad aprile hanno contribuito al rialzo dei prezzi venerdì. Inoltre, le tensioni geopolitiche nel Mar Rosso, alimentate dalle dichiarazioni dei leader Houthi dello Yemen riguardo a “sorprese” militari nella regione, hanno aggiunto pressione al rialzo dei prezzi del petrolio.

L’unico elemento che potrebbe spingere i prezzi del petrolio al ribasso potrebbe arrivare da indicazioni dei dati macroeconomici su indebolimento dell’economica. In questo caso, infatti, la naturale conseguenza potrebbe essere una diminuzione del consumo del greggio.

Attenzione alla tenuta delle resistenze di breve periodo

Nelle prossime sedute le quotazioni dovranno confrontarsi con la forte area di resistenza a 80,63 $. Un primo assaggio di questo confronto si è avuto nel corso della seduta di venerdì e ha visto i ribassisti avere la meglio. La resistenza, infatti, ha tenuto e le quotazioni hanno ritracciato dai massimi.

Il superamento di area 80,63 $ in chiusura di seduta potrebbe favorire lo sviluppo del rialzo secondo lo scenario indicato in figura. In caso contrario le quotazioni potrebbe virare al ribasso.

Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sulle quotazioni del petrolio
Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sulle quotazioni del petrolio

Nel medio periodo quota 100 $ potrebbe essere molto probabile: le indicazioni dell’analisi grafica

Come si vede dal grafico seguente le quotazioni hanno superato il primo ostacolo lungo il cammino rialzista indicato in figura. Una conferma di questo break rialzista potrebbe favorire nel medio termine il raggiungimento di area 100 $. In caso contrario le quotazioni potrebbero andare incontro a un ritracciamento.

Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sulle quotazioni del petrolio
Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sulle quotazioni del petrolio

Lettura consigliata 

Che cosa succederà il 5 marzo 2027 alle cedole e al prezzo di mercato del BTP Valore 2030?

Impostazioni privacy