Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Le azioni Campari registrano la migliore performance settimanale da circa 2 mesi e puntano a obiettivi molto interessanti

Foto dell'autore

Marco Calindri

Storicamente le azioni Campari hanno sempre dato grosse soddisfazioni ai propri azionisti. Nell’ultimo anno, però, hanno registrato la peggiore performance tra le 40 Blue Chip di Piazza Affari perdendo circa il 25%. Tuttavia, al termine della scorsa settimana, le azioni Campari hanno registrato la migliore performance settimanale da circa 2 mesi, inversione di tendenza rialzista in arrivo?

I punti di forza e di debolezza di Campari

La società presenta un EBITDA/Sales ratio elevato, che si traduce in margini alti prima di ammortamenti e tasse, sostenendo la redditività. Tuttavia, il gruppo ha un livello di debito piuttosto alto rispetto al suo EBITDA. Con un rapporto P/E 2024 di 27,99, la società opera a multipli di utili elevati. Anche l’enterprise value, stimato a 4,43 volte le vendite dell’anno fiscale corrente, indica una sopravvalutazione. La valutazione è alta rispetto ai flussi di cassa generati e la società paga pochi o nessun dividendo, non essendo un’azienda a rendimento. Negli ultimi 12 mesi, gli analisti hanno abbassato regolarmente le previsioni sugli utili per azione, prevedendo risultati peggiori rispetto alle stime di un anno fa. La società tende a rilasciare utili peggiori rispetto alle stime.

Le indicazioni degli analisti

Negli ultimi tre mesi sono 20 gli analisti che hanno pubblicato una raccomandazione sul titolo. Il rating medio così ottenuto è Neutro con un prezzo obiettivo medio a un anno che esprime una sottovalutazione di circa il 7%.

Le azioni Campari registrano la migliore performance settimanale da circa 2 mesi e puntano a obiettivi molto interessanti: le indicazioni dell’analisi grafica

Come dicevamo in precedenza, le quotazioni del titolo Campari hanno registrato la migliore performance settimanale da circa 2 mesi dando un segnale rialzista. I tori, però, non possono ancora cantare vittoria. Come si vede dal grafico, infatti, c’è la forte area di resistenza a 10,17 € che già in passato aveva frenato l’ascesa delle quotazioni. Solo la rottura di questo livello potrebbe favorire un allungo rialzista secondo lo scenario mostrato in figura.

I ribassisti, invece, potrebbero riprendere il controllo della tendenza in corso nel caso di chiusure settimanali inferiori a 9,309 €.

Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul titolo Campari
Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul titolo Campari

Lettura consigliata 

Le azioni FinecoBank sono alle prese con i massimi storici. Cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi?

Impostazioni privacy