Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

I conti sono migliori delle attese, ma le azioni Generali Assicurazioni tirano il fiato

Foto dell'autore

Marco Calindri

I conti sono migliori delle attese, ma dopo una lunga corsa sono tre settimane che le azioni Generali Assicurazioni stentano a Piazza Affari. Cosa fare?

Una panoramica sul primo trimestre di Generali Assicurazioni

I risultati del primo trimestre 2024 di Generali Assicurazioni hanno superato le aspettative degli analisti, con un utile netto di 1,12 miliardi di euro. Questo rappresenta un calo del 9% rispetto allo stesso periodo del 2023, quando era presente un componente straordinario di 193 milioni derivante dalla cessione di un immobile a Londra. Escludendo questo effetto, l’utile netto normalizzato è aumentato dell’8%, superando il consensus di 979 milioni.

La raccolta netta Vita è tornata positiva, raggiungendo i 2,3 miliardi di euro, grazie alle linee di puro rischio, malattia e unit-linked. Il CFO Cristiano Borean ha confermato l’intenzione di mantenere questo trend nel prossimo trimestre.

Il ramo Danni ha visto un incremento del risultato operativo del 2,4%, attestandosi a 867 milioni di euro, anche grazie al contributo della neo acquisita Liberty Seguros, consolidata da febbraio. Il risultato operativo complessivo è aumentato del 5,5%, raggiungendo 1,9 miliardi di euro.

Generali ha anche annunciato che, per ora, non sono previsti ulteriori fusioni e acquisizioni dopo il completamento delle operazioni di buyback: uno da 300 milioni, funzionale al piano di incentivazione a lungo termine 2023-2025, e un altro da 500 milioni, approvato dai soci e in attesa dell’ok del regolatore Ivass.

Cristiano Borean ha dichiarato che, una volta completati i buyback, Generali sarà in linea con il free cash disponibile, mantenendo un buffer di liquidità di 1 miliardo di euro per ragioni di rischio e gestione della liquidità. Ha inoltre confermato gli obiettivi del piano 2021-2024, che prevede un tasso di crescita annuo dell’utile per azione tra il 6% e l’8% e flussi di cassa netti disponibili a livello di capogruppo superiori a 8,5 miliardi di euro. L’obiettivo delle cedole tra 5,2 e 5,6 miliardi è stato già raggiunto con il dividendo che sarà pagato il 22 maggio, portando il totale pagato dal 2022 a 5,5 miliardi di euro.

I conti sono migliori delle attese, ma le azioni Generali Assicurazioni tirano il fiato: le indicazioni dell’analisi grafica

La tendenza in corso è rialzista, ma sono tre settimane che area 23,64 € sta frenando l’ascesa delle quotazioni. Una chiusura settimanale superiore a questo livello, quindi, potrebbe favorire una nuova accelerazione rialzista che potrebbe svilupparsi secondo lo scenario indicato in figura.

Solo una chiusura settimanale inferiore a 20,59 € potrebbe portare a un’inversione ribassista.

Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul titolo Generali Assicurazioni
Tutti gli indicatori sono impostati al rialzo sul titolo Generali Assicurazioni

Lettura consigliata 

Per Fincantieri arrivano buone notizie dagli Stati Uniti

Impostazioni privacy