Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Ecco il rendimento medio ponderato del nuovo BTP Valore 2030 con tassi fissi e crescenti e premio fedeltà finale

Foto dell'autore

Stefano Vozza

È fatta. Dopo giorni di attesa dall’annuncio MEF del primo bond retail del 2024, venerdì il Dipartimento del Tesoro ha comunicato la struttura cedolare. Com’è noto i bond di questa famiglia di obbligazioni hanno interessi crescenti con il trascorrere del tempo. In particolare, ecco il rendimento medio ponderato del nuovo BTP Valore 2030 con tassi fissi e crescenti e premio fedeltà finale.

In sostanza proveremo a spalmare dal 1° al 6° anno di vita del bond, premio finale incluso, l’ipotetico rendimento conseguibile per un cassettista. Avvertiamo che si tratta di un nostro puro esercizio matematico, giacché i tassi e il premio sono distinti tanto nei tempi quanto negli importi, così come stabiliti dal MEF.

I tassi cedolari minimi garantiti dei due trienni

Il neo BTP Valore ha durata a 6 anni, divisi in due trienni, ognuno dei quali ha un proprio tasso nominale annuo (struttura step-up). Per la verità quelli comunicati venerdì 23, prima del collocamento, sono i minimi garantiti. Quelli definitivi saranno fissati al termine della settimana di collocamento (salvo eventuale chiusura anticipata), e potranno essere confermati oppure rivisti al rialzo. Tutto è da vedere, quindi, anche se l’ipotesi più probabile è che essi verranno confermati.

Premesso ciò, il neo bond (le cedole hanno periodicità trimestrale) pagherà quanto segue nei suoi 6 anni di vita:

  • 3,25% lordo (2,84375% netto) il 1°, il 2° e il 3° anno di vita;
  • 4,00% lordo (3,50% netto) il 4°, il 5° e il 6° anno di vita del BTP.

A scadenza arriverà invece il premio fedeltà finale dello 0,70% lordo, da calcolare sul valore nominale sottoscritto. Esso arriverà solo a chi avrà comprato il titolo la prossima settimana e lo terrà in portafoglio fino al termine. A scadenza, ossia il 5 marzo 2030 il Tesoro rimborserà il capitale (il valore nominale sottoscritto), più l’ultima cedola trimestrale e il premio fedeltà.

Ovviamente tutti i guadagni arriveranno al netto della ritenuta fiscale, che è del 12,50% sia sulle cedole che sul premio. Stessa aliquota, infine, anche per l’eventuale plusvalenza su capital gain in caso di rivendita anticipata del bond a un prezzo superiore a quello di carico.

Ecco il rendimento medio ponderato del nuovo BTP Valore 2030 con tassi fissi e crescenti e premio fedeltà finale

A questo punto proviamo a fare dei calcoli per vedere quale sarebbe il rendimento medio lordo ponderato del BTP Valore 2030. Quanto segue poggia sui tassi minimi garantiti che andranno riconfermati, altrimenti se dovessero cambiare (al rialzo) tra qualche giorno allora perderebbe di validità. Dalla struttura cedolare ricaviamo:

[(3,25% x 3 anni) + (4,00% x 3 anni)] = 9,75% + 12,00% = 21,75% (rendimento totale, cioè complessivo).

Quindi: 21,75% : 6 anni = 3,625% di ipotetico tasso annuo lordo medio ponderato. Ancora, ragioniamo di fantasia e proviamo a spalmare, aggiungendolo al tasso di cui sopra, anche il premio fedeltà finale per tutti e 6 gli anni di durata del prestito: 0,70% : 6 anni = 0,116%. Sommandolo al tasso annuo lordo medio ponderato avremmo in definitiva: 3,625% + 0,116% = 3,741%.

Impostazioni privacy