Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

“Rosso di sera, bel tempo si spera”: i proverbi sul meteo che hanno una conferma scientifica

Foto dell'autore

Fabiana Coppola

“Rosso di sera bel tempo si spera”, cosa vuol dire questo proverbio? Ecco la conferma scientifica a un modo di dire.

I vecchi modi di dire rappresentano quasi sempre la verità e questo vale anche per il collegamento tra le previsioni meteo e i proverbi. “Rosso di sera bel tempo si spera”, ha ad esempio un fondamento scientifico: ecco di cosa si tratta e perché si può fare affidamento.

rosso di sera bel tempo si spera cosa vuol dire questo proverbio
“Rosso di sera, bel tempo si spera”-L’intellettualedissidente.it

Può un proverbio rappresentare una verità? A quanto pare alcuni che riguardano il meteo non sono solo semplici modi di dire, ma delle constatazioni scientifiche. “Rosso di sera bel tempo si spera” ha un vero e proprio significato collegato alle previsioni. Ecco che cosa dice la scienza in merito, e quali altri proverbi potrebbero avere un fondo di verità scientifica.

“Rosso di sera bel tempo si spera”: la conferma scientifica di un semplice modo di dire

Sono tantissimi i proverbi che hanno a che fare con le previsioni del tempo e sono anche tanti i casi in cui la saggezza popolare è ben molto più di questo. Osservazioni di secoli del cielo sono state una vera e propria base scientifica.

Uno dei più usati “Rosso di sera bel tempo si spera” indica che, se di sera il cielo è rosso vuol dire che la luce solare, da parte delle particelle nell’atmosfera dell’aria asciutta, indica che non ci sono nuvole che conducono a pioggia. Vuol dire appunto che, a meno di cambiamenti repentiniSecondo i marinai invece, al contrario, se è al mattino rosso allora vuol dire che ci possono essere delle piogge.  In pratica se la direzione in cui tramonta il sole di sera è rosso allora possiamo stare tranquilli: il giorno dopo sarà senza piogge e nubi!

rosso di sera bel tempo si spera cosa vuol dire questo proverbio
I proverbi sul meteo che hanno una conferma scientifica-L’intellettualedissidente.it

La pioggia e le ossa anche è uno dei binomi più utilizzati per stabilire se il tempo peggiorerà. Anche qui esiste un legame scientifico infatti, alcuni studi fatti nel 2007, hanno evidenziato che, quando la pressione cala, i tessuti del nostro corpo ci provocano “dolore”. Questo avviene perché sono pieni di fluidi, si gonfiano in prossimità di zone già infiammate o irritate.  Insomma i cari, vecchi modi dire, sono davvero quanto di più simile alla realtà ci possa essere.

Impostazioni privacy