Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Vite al limite, il marito la fa diventare oltre 300Kg: la follia finisce con l’intervento di Nowzaradan

Foto dell'autore

Maria Grazia Verderame

E’ una delle storie più terribili finite a Vite al limite. La donna ha rischiato di morire a causa del suo peso, tutto per amore di qualcuno.

Vite al limite non è soltanto un programma dove pazienti che soffrono di obesità grave dimagriscono, grazie alla professionalità del dottor Nowzaradan. Ma racconta anche storie difficili, di abusi domestici nell’infanzia e nel corso della vita. Questi drammi che hanno vissuto molti pazienti del chirurgo bariatrico sono molto determinanti nell’aver contribuito a sviluppare un malsano rapporto con il cibo.

Paziente di Vite al Limite pesava 300 kg
Pesava 300 kg per colpa del marito – Credit: Tlc Uk (youtube) – (lintellettualdissidente.it)

Nelle diverse storie, soprattutto quando le protagoniste sono donne, emergono situazioni di violenza di genere, domestica o sessuale. Storie agghiaccianti che fanno riflettere su quanto siano diffusi gli abusi contro le donne e quanto siano gravi le conseguenze che questi portano nelle vittime. Queste donne si possono definire delle sopravvissute, perché hanno preso in mano la loro vita e sono riuscite a scampare a superare i traumi e scampare alla more, correlata al grave sovrappeso.

La storia di una ex paziente di Vite al limite: obesa per colpa del marito

Sono tante le storie particolari che finiscono a Vite al Limite e sono una più tragica dell’altra. Grazie a questo reality le persone hanno cominciato a vedere l’obesità in un altro modo, affrancato da stereotipi che spesso non aiutano il paziente a uscire da questo disagio. Infatti, spesso le persone in sovrappeso finiscono a trovarsi vittime di bodyshaming, da parte di una società che non coglie il disagio verso questa condizione e spesso ne è anche la causa.

Zsalynn Whitworth prima e dopo
Zsalynn Whitworth
nel suo documento – Credit: zsalynn (ig) – (lintellettualedissidente.it)

 

La storia di Zsalynn Whitworth è particolare nel suo genere e forse per questo che l’ex paziente del dottor Nowzaradan è una delle più ricordate. Una vita di abusi domestici da parte del marito, che l’ha costretta a ingrassare fino a 300 kg per il suo amore verso le donne obese. Un amore malato, poiché non desiderava altro che una donna priva di autonomia, che non fosse in grado di fare tutto da sola.

Infatti, Zsalynn, a causa della sua mole, non poteva compiere nessun gesto quotidiano. La 42enne texana era arrivata a pesare molto a causa di alcuni traumi e disagi nella sua vita, ma per suo marito non era abbastanza: lui la voleva ancora più grassa. La rimpinzava di cibo spazzatura di continuo, fino a farle sfiorare la morte. Così la Whitworth si è rivolta al dott. Now con la speranza di poter prendere in mano la sua vita. Ora la donna ha perso molto peso ed è riuscita a lasciare il suo marito violento e ha una nuova relazione: la sua rivincita.

 

Impostazioni privacy