Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Prova a immaginare 4 giorni senza parlare e senza telefono: qualcuno lo ha fatto | Il racconto ti affascinerà

Foto dell'autore

Angela Avallone

Quattro giorni in silenzio e senza smartphone: il ritiro spirituale di un giornalista americano fa riflettere. E tu, lo faresti? Ecco come è andata 

Quattro giorni di silenzio. Senza nemmeno salutare le persone che incontri. Un silenzio rigenerante che aiuta a riconnettersi con la nostra vera essenza. Quattro giorni senza il suono delle notifiche dello smartphone che ormai da tempo scandisce i nostri tempi. Silenzio: ad occupare le giornate sarà soltanto il suono dei tuoi pensieri e i rumori della natura. Quattro giorni fatti di meditazione, yoga, cibo sano ed esperienze di fortissima condivisione. 

4 giorni ritiro spirituale la storia
E tu resisteresti 4 giorni senza smartphone?-lintellettualedissidente.it

Questo è il racconto del ritiro spirituale vissuto da un giornalista americano: quattro giorni in un castello alla periferia della Francia. Poche regole importanti: niente telefoni, niente chiacchiere, letture di tipo spirituale. Un’esperienza sicuramente diversa, per chi è abituato al mondo per come è oggi. Tutto corre cosi veloce da non darti nemmeno il tempo di fermarti a pensare a quello che stai facendo o che vorresti fare. Il mondo corre e tu gli corri dietro, passando il tempo a chiederti se stai facendo bene o male.

4 giorni in silenzio: l’importanza del ritiro spirituale

Fermarsi allora serve: serve per ritrovare il contatto con noi stessi, che spesso diamo per scontato. Serve per capire se siamo capaci di restare soli con noi stessi e concentrarci sui nostri obbiettivi, senza per forza nasconderci dietro agli altri. Stando per lungo tempo in silenzio si capisce l’importanza di tante cose che prima davamo per scontate. I rapporti umani, per esempio: non è facile trovare qualcuno che tenga davvero a noi, quindi dobbiamo saper coltivare i rapporti con gli altri nel modo migliore.

4 giorni silenzio la storia
Perchè il ritiro spirituale serve-lintellettualedissidente.it

Isolarsi per un po’ dalle pressioni del mondo esterno può essere utile a capire la cosa più importante di tutte: che cosa vogliamo veramente. A di là del lavoro e dei doveri, è importante capire quali sono i nostri obbiettivi e i nostri desideri. Avere chiari gli obbiettivi aiuta a capire quali sono i passi giusti da fare per realizzare quello che vogliamo davvero nella vita. Prendersi del tempo è l’unico modo per concentrarsi e capirsi davvero.

Se conosci bene te stesso, potrai anche iniziare a capire meglio gli altri. Per non parlare poi, di quanto sia importante che l’essere umani ritrovi il contatto con la natura, che ha perso purtroppo popolando la città. Restare nel verde rilassa e rilascia lo stress. Se non capisci in che direzione stia andando la tua vita, spegli il cellulare e resta in silenzio. Lo capirai.

Impostazioni privacy