Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Milano, vende la stessa casa 14 volte

Foto dell'autore

Gianluca Merla

La vicenda del palazzo dove visse il giornalista Buzzati. Così il custode è riuscito a compiere una truffa da 180mila euro

Lo stesso appartamento, ma venduto per 14 volte. È questa l’idea assurda che è alla base di un’incredibile truffa che ha fruttato circa 180 mila euro.

Vende 15 volte la stessa casa
Il portiere ha “venduto” la stessa casa per 15 volte (Ansa) – L’Intellettualedissidente.it

Il protagonista in negativo di questa assurda vicenda è Mario Frigerio, 59enne portiere della Casa della Fontana. Si tratta di un palazzo storico e signorile, situato alle spalle dei giardini Indro Montanelli e che ospitò il famoso giornalista Dino Buzzati. Una truffa che è stata scoperta dalle Forze dell’Ordine, ma che ha fruttato migliaia di euro.

Come è stato possibile

Ma veniamo ai fatti. Frigerio, portiere del palazzo in viale Vittorio Veneto 24 da più di 10 anni, era riuscito a guadagnare nel tempo la fiducia dei residenti del condominio. Ma l’uomo, chissà da quanto tempo prima, aveva studiato un piano per effettuare la sua truffa ai danni dei condomini e del proprietario di uno degli appartamenti del palazzo, un imprenditore della moda sempre via per lavoro. Oltre all’appartamento, anche un garage i proprietà di una donna che vive per negli Stati Uniti. L’idea del portiere era questa: fingere che l’appartamento il garage erano in vendita a prezzi stracciati.

Vende 15 volte la stessa casa
Il portiere aveva montato una truffa da più di 100mila euro (Facebook) – L’Intelettualedissidente.it

Così Frigerio aveva iniziato a spargere voce solo tra gli inquilini del palazzo, dicendo loro di mantenere il segreto perché i proprietari avevano bisogno di soldi e non volevano che si sapesse in giro. Ecco, quindi, che in questo modo giustificava i prezzi quasi stracciati dei due locali. L’uomo aveva infatti riferito che il costo dell’appartamento di circa 65 metri quadri, dal valore di 400mila euro, era di soli 248mila euro. Il box della donna, invece, era stato “messo in vendita” per un prezzo di 22mila euro. Valore del garage: quasi 100mila euro.

Cifre certamente appetibili, tanto che ad interessarsi all’acquisto sono anche professionisti, ristoratori famosi, un nobile milanese e un giornalista. Per rendere ancora più credibile l’operazione, Frigerio – che aveva le chiavi dell’appartamento e del garage in caso di emergenza – mostrava i locali agli interessati. Seguivano poi telefonate con finti consulenti (probabilmente sempre lui), fino alla richiesta di soldi. Il portiere, infatti, richiedeva bonifici da 5 fino a 30mila euro come caparra, ma anche parcelle per l’intermediazione o per avere un diritto di prelazione. Il gioco è andato avanti fino a quando qualcuno non si è insospettito e ha denunciato.

Grazie a questa truffa, il portiere del palazzo signorile sarebbe riuscito a guadagnare una cifra che si avvicina molto a 180mila euro. Soldi che, secondo gli inquirenti, avrebbe utilizzato per piaceri personali e non solo. L’uomo avrebbe regalato circa 80mila euro alla sua amante, appassionata di gioco d’azzardo. Ora il 59enne è stato arrestato con l’accusa di truffa e dovrà rispondere anche di violazione di domicilio.

Impostazioni privacy