Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Kevin Spacey è tornato a vivere

Foto dell'autore

Maria Vittoria Ciocci

Kevin Spacey si lascia andare ad un lungo monologo presso l’Università di Oxford: l’attore è stato assolto dalle accuse di molestie nel 2019. 

Uno scandalo travolse il premio Oscar Kevin Spacey, che nel 2017 venne accusato di molestie sessuali dall’attore Anthony Rapp. Una testimonianza che produsse una letale escalation, tanto da spingere l’industria cinematografica a rinnegare qualsiasi tipo di collaborazione con l’artista. Otto aspiranti attori affermarono di aver subito degli abusi, mentre diversi giovani si aggiunsero alla lista, sostenendo che l’attore avesse afferrato alcuni di loro per i testicoli per poi compiere un atto sessuale, approfittando dunque della sua posizione come direttore artistico dell’Old Vic. Quanto accaduto spinse Spacey ad abbandonare momentaneamente la sua carriera, in modo da curare la propria dipendenza dal sesso.

Kevin Spacey torna a vivere
Assolto l’attore Kevin Spacey, fu accusato di molestia sessuale – foto: ansa – lintellettualedissidente.it

Nonostante il sostanzioso numero di testimonianze espresse in tribunale, i giudici ne respinsero in gran parte. Il 17 luglio 2019 caddero così le accuse di molestie ai danni di Kevin Spacey che, dopo otto mesi di silenzio stampa, apparve per la prima volta in pubblico nella Capitale. Ospite del Museo nazionale romano di palazzo Massimo, recitò la poesia dello scrittore Gabriele Tinti, Il pugile a riposo. Il 26 luglio scorso, dopo oltre sei anni di battaglie legali, Kevin Spacey ha visto finalmente la sua completa assoluzione dai quattro capi di imputazione al quale si appellarono gli avvocati dell’accusa all’epoca del processo.

La rinascita dopo le accuse

Kevin Spacey, in occasione della manifestazione per celebrare la figura del filosofo Roger Vernon Scruton, si è lasciato andare ad un toccante monologo presso l’Università di Oxford. L’attore ha recitato un atto del Timone d’Atene di William Shakespeare. L’opera racconta di un uomo particolarmente ricco, il cui patrimonio viene sperperato dai propri compagni parassiti. Gli stessi che infine lo abbandonano a sé stesso. Benché Spacey non abbia specificato il messaggio dietro a tale scelta, in molti hanno percepito la sua performance come un puro attacco all’industria cinematografica, Hollywood in particolare.

Kevin Spacey abbandona il carcere
Kevin Spacey, una battaglia legale che dura da anni – foto: ansa – lintellettualedissidente.it

L’artista statunitense, con cittadinanza britannica, compie così il suo epocale ritorno di fronte alla stampa. “Uno dei più grandi attori della sua generazione” – lo definisce il giornalista e direttore del The Spectator, Douglas Murray – “una persona che sono orgoglioso di chiamare amico”. E così, dopo oltre sei anni di lontananza, il 64enne Kevin Spacey si prepara a tornare sui set cinematografici. Sempre che i produttori internazionali lo considerino ancora parte integrante dello show business.

Impostazioni privacy