Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Animali abbandonati in strada, arriva una nuova proposta di legge: ecco cosa prevede

Foto dell'autore

Claudio Rossi

Abbandonare gli animali in strada è un atto barbaro, che mette anche a rischio la sicurezza degli altri automobilisti: ecco il giro di vite della politica

Poche cose sono crudeli come abbandonare un animale in strada. Una tendenza che, negli anni, l’Italia non è riuscita a debellare sotto il profilo culturale. Adesso, però, una proposta di legge mira a colpire le persone senza cuore che, soprattutto in questo periodo, abbandonano il proprio amico a quattro zampe.

Proposta di legge contro abbandono animali
Giro di vite della politica contro l’abbandono degli animali foto: Ansa – (lintellettualedissidente.it)

Soprattutto la stagione estiva, è quella in cui gli abbandoni di animali crescono maggiormente. Secondo la Lav (Lega Anti-Vivisezione), in Italia, ogni anno vengono abbandonati in media 80.000 gatti e 50.000 cani. Numeri tristi, che ci dicono come l’uomo non abbia scrupoli ad abbandonare il proprio amico a quattro zampe. Questo perché, evidentemente, la stagione estiva è quella maggiormente dedicata alle ferie e alle vacanze, dove spesso il nostro cane o il nostro gatto non possono partecipare.

E così, per non pagare i professionisti cui si possono affidare i nostri amici animali, si preferisce la pratica più crudele: l’abbandono. In questi anni sono stati anche istituiti dei meccanismi di premialità per chi adotta un cucciolo abbandonato, quali, per esempio, l’esenzione da alcune tasse (in Puglia non si paga la TARI), ma non si è riusciti a incidere sotto il profilo culturale su questa pratica.

E, allora, adesso arriva una nuova proposta di legge che mira a colpire chi si comporta in questo modo: ecco cosa prevede il testo, che potrebbe cambiare molto sul tema. Questa pratica, oltre ad essere un atto di assoluta barbarie e inciviltà, rischia di mettere anche a repentaglio l’incolumità di coloro che viaggiano.

Animali abbandonati in strada: arriva una nuova proposta di legge

Per fronteggiare questo fenomeno odioso, dunque, la politica finalmente si muove. È il ministro dei Trasporti, Matteo Salvini, a lanciare l’idea che potrebbe presto diventare una proposta di legge: revocare la patente a chi viene colto nell’atto di abbandonare un animale in strada. 

Abbandono animali
L’odiosa pratica di abbandono degli animali: ecco cosa si rischierà foto: Ansa – (lintellettualedissidente.it)

L’idea del ministro Salvini è quella di inserire questo passaggio nel Ddl sicurezza stradale. Come sappiamo, anche dopo i tragici fatti che hanno portato ad alcune vittime, il Governo sta lavorando a dei provvedimenti per inasprire le pene dei trasgressori. E in tal senso potrebbe trovare posto anche una norma nei confronti di chi abbandona animali domestici su strada, arrivando fino alla revoca o la sospensione della patente. Salvini lo ha dichiarato nell’ambito di un recente question time.

Quindi, chi verrebbe sorpreso ad abbandonare un animale in strada avrebbe la sospensione o la revoca della patente: la nuova misura si aggiungerebbe alle pene già previste, ovvero l’arresto fino ad un anno e un’ammenda da 1000 a 10.000 euro.

Impostazioni privacy