Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

L’amico bocciato all’esame, e Anita muore

Foto dell'autore

Gianluca Merla

Anita è morta dopo essere salita a bodo di una moto con un suo amico: era stato appena bocciato all’esame di guida

Una tragedia che sa di beffa e che rende ancora più chiaro quanto sia importante rispettare le regole della strada.

Morta Anita: l'amico era stato bocciato all'esame di guida
La ragazza era salita a bordo di una moto con il suo amico (Immagine di TikTok) – L’intellettualedissidente.it

Per le nuove generazioni questa sta diventando sempre di più un appuntamento con la morte: lo sa bene Anita Granetoli, ragazza di 17 anni morta dopo un incidente stradale. La sedicenne è deceduta nel tardo pomeriggio di venerdì 6 ottobre a Grosio (Sondrio) dopo essere salita sulla moto di un suo amico. Ma questo era stato appena bocciato all’esame di guida.

Bocciato all’esame di guida, aveva solo il foglio rosa

Fa male una morte così, soprattutto perché poteva essere facilmente evitata. Bastava non salire su quella moto, perché entrambi su quel mezzo non potevano starci. D.M, queste le iniziali dell’amico di Anita, giovane 21 enne, era infatti stato bocciato all’esame di guida solo poche ore prima del tragico incidente. Ma non è bastato a fermare i due che hanno deciso comunque di mettersi in sella alla moto e correre il rischio di ricevere una multa. Ma questa volta la posta in gioco è stata molto più alta: Anita ha perso la vita.

Morta Anita: l'amico era stato bocciato all'esame di guida
L’amico di Anita non aveva passato l’esame di guida solo poche ore prima (Foto d’archivio Ansa) – L’intellettualedissidente.it

Entrambi avevano il casco e non è ancora chiaro quali siano state le dinamiche dell’incidente. Per ora si sa solo che lo schianto è avvenuto intorno alle 17:45 e i due viaggiavano a bordo di un’Aprilia RD 660 sulla strada provinciale 27. Entrambi sono stati sbalzati a terra, ma la ragazza ha subito il trauma più grave, dopo essere stata scaraventata al di fuori della carreggiata. Allertati da alcuni passanti, gli operatori sanitari del 118 hanno soccorso i ragazzi, grazie anche al supporto di un’ambulanza, un’auto medica e un elicottero. I tentativi di rianimazione sulla ragazza, finita in un fossato a bordo della strada, si sono però rivelati inutili.

La sedicenne è quindi stata dichiarata morta sul luogo dell’incidente, mentre il 21enne è stato ricoverato presso l’ospedale Eugenio Morelli di Sondalo, ma dimesso nella giornata di sabato. La comunità di Sondalo, di cui era originaria Anita, è ancora scossa per la perdita di una giovane vita. Una storia che si ripete dopo nemmeno un mese, quando a perdere la vita è stato un’altra ragazza di soli 14 anni. Anche in quel caso, la causa della morte della giovane fu un incidente in moto. l’Apt Sondalo, stringendosi attorno alla famiglia della giovane vittima, ha comunicato di aver rinviato l'”Autumn Party Nght” previsto per sabato 7 ottobre.

Impostazioni privacy