Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Che cos’è il cimitero acattolico dove hanno seppellito Giorgio Napolitano, e non solo lui

Foto dell'autore

Giusy Pirosa

Sapete che cos’è e soprattutto dove si trova il cimitero acattolico dove hanno seppellito Giorgio Napolitano?

L‘ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dopo aver sofferto per diverso tempo, è deceduto nei giorni scorsi. Giorgio è stato seppellito nel cimitero acattolico, dove si trovano altri celebri e illustri personaggi. Tra questi Antonio Gramsci, Andrea Camilleri e Carlo Emilio Gadda.

dove hanno seppellito Giorgio Napolitano
giorgio napolitano seppellito cimitero acattolico (intellettualedissidente.it) (fonte: ansa.it)

Ma non finisce qui, visto che tra gli altri personaggi illustri che si trovano in questo cimitero, citiamo il fisico Bruno Pontecorvo, lo scrittore e politico Emilio Lussu, il poeta e scrittore Dario Bellezza, la stilista Simonetta Colonna di Cesarò e la scrittrice Luce d’Eramo. Ma dove si trova questo cimitero e perché è chiamato acattolico?

Il cimitero acattolico dove è stato seppellito Giorgio Napolitano, sapete dove si trova?

Giorgio Napolitano è stato seppellito nel cimitero acattolico. Questo si trova proprio alle spalle della Piramide Cestia a Roma ed è li che si trovano anche altri illustri personaggi che nel corso della loro vita hanno testimoniato la propria laicità. “Non c’è al mondo altro cimitero che ispiri un tal senso di pace infinita, di speranza e di fede. Nella pace solenne dormono insieme l’ultimo sonno uomini di ogni razza e paese, d’ogni lingua ed età”.

Sapete che cos'è e soprattutto dove si trova il cimitero acattolico
giorgio napolitano sepoltura (intellettualedissidente.it) (foto: ansa.it)

Questo è quanto si legge sul sito ufficiale del cimitero acattolico di Roma, il quale rappresenta quel posto dove riposano illustri personaggi che hanno da sempre manifestato la propria laicità. In questo cimitero, che è anche soprannominato “cimitero degli inglesi”, troviamo tantissimi altri noti e illustri personaggi, e oltre a quelli sopra citati, possiamo fare altri nomi come Percy Bysshe Shelley, John Keats.

Ad ogni modo, si tratta di uno dei luoghi di sepoltura più antichi d’Europa, ancora in uso. È stato utilizzato per la prima volta nel 1716. Fu Papa Clemente XI a concedere la sepoltura dei membri della Corte Stuart, protestanti che si trovavano in Italia in esilio dall’Inghilterra.

La lapide più antica che si trova all’interno di questo cimitero è quella del 1738 e appartiene ad uno studente di Oxford, Quest’ultimo pare sia morto in seguito ad una caduta da cavallo. In totale però sono circa 4 mila le persone sepolte nel cimitero acattolico e sono per lo più di nazionalità tedesca e inglese. Ci sono però anche italiani, russi, greci, scandinavi e americani. Per lo più si tratta di protestanti e ortodossi. Alcuni appartengono a credenti di altre religioni ovvero buddismo, zoroastrismo e confucianesimo.

Impostazioni privacy