Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Putin, stavolta è quasi morto, dicono

Foto dell'autore

Gianluca Merla

La notizia si è diffusa ed è diventata virale in pochissimo tempo. Ma il Cremlino ha indirettamente smentito le voci

Spesso e volentieri la fine dei dittatori – la storia ce lo insegna – non è quasi mai “banale” e serena. Sono molti il leader che hanno fondato il lo potere sul terrore e che poi ne hanno pagato direttamente le conseguenze.

Il pericolo, per questi uomini che hanno sposato il potere come senso della vita, è sempre dietro l’angolo e il timore di essere colpiti è costantemente vivo. Ecco perché la fine dei potenti della storia è spesso al centro dell’attenzione di molti, in special modo se questi sono inarrivabili. È per questo che la notizia della quasi morte di Putin diffusa nelle ultime ore ha fatto molto rumore. Ma probabilmente si è trattato di un falso allarme.

Putin, stavolta è quasi morto, dicono
La notizia della sua morte si è diffusa all’improvviso (ansa) – L’intellettualedissidente.it

 

Il Cremlino smentisce

Nelle scorse ore si è diffusa velocemente la notizia secondo cui Putin sarebbe stato colpito da un attacco cardiaco. Chi ha diffuso la notizia fornisce non solo la clamorosa indiscrezione su uno degli uomini più potenti del mondo, ma anche dettagli fondamentali. “Lo zar” sarebbe stato ritrovato accasciato a terra vicino ad un tavolo con bevande e cibo e i suoi occhi roteavano mentre il corpo stramazzava al suolo.

I dettagli di questo presunto malessere sono stati forniti da un canale Telegram russo, dissidente e in opposizione all’attuale governo. Si tratta di “Geneal Svr” ed è stato attribuito ad alcuni ex generali russi. La notizia ha fatto immediatamente il giro del mondo, ma non ha trovato nè conferme e nemmeno riscontri concreti. Sul canale Telegram è stata poi riportata la notizia – anche questa non confermata – secondo cui Alti dirigenti russi si sarebbero sentiti telefonicamente per pianificare il futuro dopo Putin. Tuttavia, nessuna di queste informazioni ha trovato conferma e le possibilità che si tratti solo di una bufala sono molto alte.

Non si tratta del primo caso in cui Putin viene dato quasi per morto o quasi malato. Lo stesso account General SVR, infatti, è stato spesso al centro di teorie cospirazioniste sul leader russo. Tra le storie più complottiste vi è quella secondo cui Putin utilizzi dei sosia nei suoi incontri pubblici. Tuttavia, queste notizie non hanno mai avuto riscontri reali. Il problema che sta nel verificare queste informazioni sta nella limitata libertà di stampa che c’è in Russia.

Tuttavia, a smentire – anche se in maniera piuttosto indiretta – le notizie secondo cui Putin avrebbe avuto un malore è stato lo stesso Cremlino. Qualche ora dopo la diffusione della notizia, la Tass (agenzia di stampa portavoce del Cremlino) ha parlato degli impegni del Presidente russo. Lo stesso governo ha fatto sapere che Putin aveva appena incontrato il governatore della Repubblica della Kabarino-Balcaria, Kazbek Kokov. Nella stessa giornata, Putin ha telefonato al Presidente del Brasile, Lula da Silva. Insomma, a quanto pare Putin starebbe benissimo.

Impostazioni privacy