Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

La Francia attende e muore di paura

Foto dell'autore

Gianluca Merla

Ancora tanta paura per via di possibili attacchi terroristici. In questo momento è la Francia ad avere più paura

La guerra in Medio Oriente impazza e gli schieramenti che si stanno “fronteggiando” sulla linea della Striscia di Gaza stanno producendo migliaia di morti sui civili.

La Francia attende e muore di paura
Ancora allarme in Francia (ansa) – L’intellettualedissidente.it

Una guerra sanguinosa e senza alcuna pietà che sta coinvolgendo anche bambini e cittadini indifesi. Per ogni bomba esplosa e ogni vittima civile la rabbia aumenta, cos’ come l’odio che, come spesso accade, può valicare i confini nazionali. Ecco perché anche l’Europa sta vivendo le conseguenze indirette del conflitto tra Israele e la Striscia di Gaza, con la Francai che attende e muore di paura.

Ancora aeroporti evacuati in Francia

Non si placa la paura terrorismo in Europa e le forze di sicurezza della maggior parte dei Paesi sono interessati da un periodo particolarmente serrato in termini di sicurezza. Come spesso accade, infatti, quando emergono conflitti che hanno al centro il Medio Oriente, anche l’Europa viene colpita da fanatici ed estremisti anti-occidente. A pagarne di più le conseguenze è in particolar modo la Francia, che nelle ultime settimane sta vivendo un periodo di grande paura e tensione per via di possibili attentati terroristici.

La Francia attende e muore di paura
Cinque aeroporti sono stati evacuati in Francia (ansa) – l’Intellettualedissidente.it

Nelle scorse ore, infatti, cinque aeroporti francesi sono stati evacuati dalle forze di polizia e di sicurezza. L’intervento preventivo è avvenuto per via di nuovi allarmi bomba che hanno interessato i cinque scali di Tarbes, Pau, Bordeaux, Basilea-Mulhouse e Biarritz. Le evacuazioni degli aeroporti interessati dagli allarmi hanno permesso agli artificieri di controllare se ci fossero degli effettivi pericoli per i passeggeri e i lavoratori dell’aeroporto. Non si è trattato però di evacuazioni che hanno interessato tutta la giornata. Secondo la Direzione generale dell’aviazione civile (DGAC), le evacuazioni sono state brevi, pur essendoci stati dei ritardi di circa un’ora e mezza per alcuni voli.

Tuttavia, ciò dimostra come la tensione in Francia sia particolarmente alta. Lo scalo Basilea-Mulhouse era stato già chiuso martedì scorso per un’allerta bomba e non è affatto la prima volta che accade nel giro di poche settimane. Solo nei sette giorni precedenti, infatti, in Francia ci sono stati bene 70 falsi allarmi bomba. In particolare, ad essere interessati sono stati gli aeroporti francesi, allertati tramite indirizzi email risalenti ad account svizzeri. Attualmente le autorità francesi hanno avviato più di 60 indagini in tutte le località e in Francia vige il massimo livello di allerta.

Impostazioni privacy