Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Hamas, ora Israele ha paura

Foto dell'autore

Gianluca Merla

Nonostante la disparità di mezzi e di uomini, anche Hamas ha degli assi nella manica. Ora Israele ha paura

Nonostante siano passate più di tre settimane dall’inizio del conflitto tra Israele e Hamas, la sensazione è che si debba ancora entrare nella parte più sanguinosa della guerra.

ora Israele ha paura
Israele teme le armi di Hamas (ansa) – L’intellettualedissidente.it

I bombardamenti israeliani (e delle milizie) continuano senza sosta e l’esercito di Tel Aviv sarebbe pronto ad entrare a Gaza con carri armati e uomini. Ma nonostante la disparità tra le due forze in campo, anche Hamas ha degli assi nella manica. E ora Israele ha paura.

I razzi segreti di Hamas

Si chiamano “Efp” ed è l’acronimo di “explosively formed penetrator”. Si tratta di armi che non sono affatto nuove gli eserciti occidentali e che hanno seminato il terrore tra le forze statunitensi durante la guerra in Iraq. Armi di cui Israele ha paura in caso di una reale invasione di terra con carri armati e soldati. Nello specifico, sono bombe artigianali improvvisate che, però, risultano essere davvero devastanti per chi le incontra durante la propria avanzata. Attualmente sono nascosti nei bunker e negli infiniti tunnel che guardano dal basso la città di Gaza, ma sono pronti per essere utilizzati in caso di attacco da parte di Israele.

ora Israele ha paura
Gli Efp possono provocare gravi danni ai carri armati israeliani (ansa) – L’intellettualedissidente.it

Sono state le stesse forze israeliane a diffondere le immagini di queste bombe. Tra le armi sequestrate agli uomini di Hamas, infatti, c’erano anche gli Efp. Si tratta della prima volta che queste armi vengono viste ed utilizzate in Medio Oriente, ma i suoi effetti devastanti sono ben conosciuti anche dall’Idf israeliano. Queste armi sono esplosivi di penetrazione, inventanti e realizzati in Iran. Sono caratterizzati dalla presenza di un disco concavo che viene agganciato ad una bomba. Le sue dimensioni sono piuttosto ridotte e questo consente di poterle nascondere anche in un barattolo di caffè.

Appena attivata la carica esplosiva, il disco di rame vene sparato a grandissima velocità nella direzione desiderata. Il proiettile perforante è quindi capace di penetrare anche la corazza di un carro armato, ma di provocare gravi danni anche a soldati e a civili. Le munizioni di questi proiettili hanno una portata di 12 metri e godono di una grande precisione. Armi ideali per una guerriglia urbana, auspicabile per i miliziani di Hamas e temuta dall’esercito israeliano. Se le forze di Tel Aviv non sono ancora entrate a Gaza, infatti, è soprattutto per via del timore costante di una battaglia da combattere strada per strada. Intanto Hamas aspetta.

Impostazioni privacy