Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Ansia, depressione e insonnia: cosa hanno fatto le cimici in Francia

Foto dell'autore

Gianluca Merla

Il problema continua a preoccupare moltissimo i cittadini: ecco che cos’hanno fatto le cimici in Francia

“Sono solo insetti”. Sarà stato forse questo l’incipit di moltissime persone che hanno letto in questi giorni articoli o visto video che ritraggono le metropolitane o le strade francesi.

Depressione per cimici dei letti
In Francia le cimici dei letti hanno portato problemi di depressione – L’intelettualeldissidente.it

In realtà, quello delle cimici dei letti è un problema che ha assunto ben presto i caratteri dell’emergenza, tanto da richiedere l’intervento del governo per valutare seriamente come muoversi. Dopo le numerose segnalazioni e i casi di insonnia, depressione e ansia tra i cittadini, l’esecutivo guidato da Macron ha deciso di affrontare il problema delle cimici con la forza.

La Francia è in guerra con le cimici

Quella delle cimici da letto a Parigi e in moltissime città francesi è una vera emergenza. A dirlo è il governo francese, il quale ha deciso di non prendere sotto gamba uno dei temi che sono più dibattuti negli ultimi giorni. Il 3 ottobre il partito di Emmanuel Macron, Renaissance, ha dichiarato di voler presentare entro la fine dell’anno un progetto di legge che avrà l’obiettivo di combattere l’invasione delle cimici dei letti. Un problema di salute pubblica che la Francia dovrà risolvere presto, prima dell’inizio delle Olimpiadi previste per il 2024.

Al centro del dibattito politico in Francia in questi giorni c’è proprio il tema delle cimici da letto, sempre più invasive soprattutto nei sobborghi della capitale francese e in pieno centro. Il partito di Macron ha affermato che ora il problema delle cimici è una priorità, mentre il ministro della Salute Aurélien Rousseau ha dichiarato a Radio France Inter che non è necessario farsi prendere dal panico. Le intenzioni del governo quindi sono quelle di fornire una reale soluzione del problema prima del 2023. Secondo Bruno Struder, deputato di Renaissance, lo scopo del disegno di legge sarà quello di ottimizzare gli strumenti statistici per capire quale sia il numero di cimici da letto presenti in Francia.

Dunque la Francia è il primo Stato europeo che dovrà affrontare seriamente il problema di questi insetti. Le cimici da letto in realtà sono presenti fin dagli anni ’50 in Europa – compresa l’Italia – ma la crescente urbanizzazione e densità abitativa hanno fatto sì che questi insetti si moltiplicassero in maniera esponenziale. Le cimici da letto sono insetti prevalentemente notturni che riescono a nascondersi tra le lenzuola e la biancheria. Di notte escono allo scoperto per pungere gli esseri umani e nutrirsi del loro sangue, al pari delle zanzare. Anche loro possono provocare cicatrici e macchie arrossate sulla pelle e, tra le conseguenze psicologiche più diffuse, ci sono ansia, insonnia e depressione.

Impostazioni privacy