Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Se hai queste 13 caratteristiche sei un vero genio: pochi lo sanno

Foto dell'autore

Fabiana Donato

Quali sono le caratteristiche di un genio? Non pensare a numeri stratosferici o capacità impensabili, la verità ti lascia senza parole!

Quante volte ti sei sentito un po’ fuori dalle righe? A detta degli altri, strano? Forse non lo sai, ma nella maggior parte dei casi si tratta di persone che non capiscono che le tue caratteristiche sono molto probabilmente quelle di un genio!

Quali sono le caratteristiche del genio
Conoscere la mente umana- Lintellettualedissidente.it

Distinguere un genio da una persona comune, è abbastanza semplice, ma quello che dovresti sapere è che c’è differenza anche tra i geni e tra coloro che hanno un quoziente intellettivo altissimo. Pensi che sia assurdo perché si tratti della stessa tipologia di essere umano, ma non è affatto così. Ecco chi sono i geni e cosa li contraddistingue.

Innanzitutto ci teniamo a precisare che non vogliamo fare categorizzazioni o discriminare qualcuno. Si tratta di analisi generiche. Quali sono le caratteristiche del genio? Spesso lo si associa a una persona con un’intelligenza fuori dal normale, ma nella realtà dei fatti non è così. Perché le persone con un QI altissimo, sono capaci di fare cose assurde, ma in specifiche discipline o contesti.

Il vero genio è unico nel modo attraverso il quale risolve un quesito o elabora un pensiero. Diciamo che si tratta di chi a primo impatto sembra molto comune, ma che sotto sotto, nasconde delle sorprese che lasciano senza parole. Quindi, non è la persona più intelligente, ma è quella con dei tratti specifici che la rendono speciale.

Fuori le caratteristiche del vero genio, lo sei?

Arrivati a questo punto, la curiosità salta davvero all’occhio. Questo perché ognuno vorrebbe essere bravo e preparato a tutto, ma non sempre essere un genio equivale a questo. A volte, per il semplice fatto di essere un po’, “sopra le righe”, si viene discriminati e isolati, dal contesto scolastico fino a quello lavorativo. Quindi, sappi che il genio nella maggior parte dei casi, non viene accettato. Il mondo non è pronto per chi ha una visione unica, ma forse conoscendone meglio i tratti si può fare un po’ di sana informazione.

Le migliori caratteristiche del genio
Conoscere la mente umana- Lintellettualedissidente.it

Da quanto detto finora sembra abbastanza chiaro che una persona definita “genio”, ha una visione tutta sua della vita. Quindi, possiamo dire che ha un pensiero molto sviluppato, e non solo. Questo risulta riduttivo. Nella maggior parte dei casi, ama andare controcorrente, non per causare zizzania, ma perché riesce a cogliere delle sfumature del reale che altri non riescono.

Appunto, avere un pensiero anticonvenzionale è il primo tratto, lo stesso Tesla era così. È stato proprio l’approccio anticonvenzionale dell’uso dell’energia elettrica che lo ha portato a grandi risultati.

Ma come ha fatto a immaginare qualcosa di tanto assurdo? Grazie al potere dell’immaginazione. Paradossalmente si pensa che la ragione sia più funzionale e adatta rispetto alla fantasia, ma senza quest’ultima, la prima non può dare il meglio di sé.

Infatti, lo stesso Tesla era un sognatore ad occhi aperti! Chi agisce come lui, esplora con la mente nuovi possibili scenari, e va oltre quello che gli altri vedono. Questo perché entrano in gioco altre due caratteristiche, la curiosità di conoscere il più possibile, e il farlo in maniera creativa: appunto, la creatività!

Di norma, i veri geni sono personalità che amano l’arte in tutte le sue forme d’espressione. Sanno vederci qualcosa di speciale. Tutto merito di un pensiero divergente che sa cogliere qualcosa di “geniale”, grazie alla curiosità e alla creatività applicati ad un pensiero critico flessibile e aperto.

Questi altri due aspetti sono fondamentali. Il fatto di plasmare il pensiero in base alle esigenze proprie e quelle della realtà, è una qualità non da poco in un mondo che è in continuo divenire ed è così accelerato. Solo chi plasma il pensiero e lo apre a nuove vedute, sa vedere dove altri non considerano nemmeno.

Senza pregiudizi e stereotipi, la realtà sembra più bella da conoscere. Ed è questo l’atteggiamento che posseggono, anche il fatto di riuscire a intersecare il sapere di più discipline, è fonte di grande ingegno. Di certo, sono smossi da un fuoco potente che non si spegne mai. Hanno una grande automotivazione che li porta a credere in sé stessi. Quindi, se raggiungono un obiettivo non lo fanno per gloria, denaro o qualsiasi altra ragione, ma per lo spirito che muove la loro essenza.

Senza ombra di dubbio si tratta però di persone che imparano in fretta, quindi hanno di base un apprendimento rapido anche per concetti molto complessi. È chiaro che conseguentemente hanno un’elevata capacità cognitiva, ottima memoria e iperfocalizzazione. Cioè riescono a ricordare tutto quello che imparano, e sanno immergersi così tanto in quello che fanno, che lasciano andare ciò che sta attorno, senza rendersi nemmeno conto di cosa accade.

Infine, gli ultimi due tratti, ma non meno importanti, sono la razionalizzazione e la capacità di risolvere problemi della vita con maggior velocità. In una parola, l’arte del Problem solving tanto richiesto nei colloqui di lavoro. Ribadiamo che questo accade non perché siano i più intelligenti, ma perché applicano le facoltà nell’analisi, scomposizione e assimilazione delle informazioni più importanti, per poi dare una soluzione al problema. In sostanza, essere dei geni a volte è innato, ma in tanti è anche un modo di essere e di applicarsi alla vita. Tu che tipo di genio sei?

Impostazioni privacy