Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Perché l’oroscopo parte proprio dall’Ariete? Ecco come e quando sono nati i segni zodiacali

Foto dell'autore

Erica Oldano

Se anche tu ami consultare l’oroscopo di tanto in tanto, senza dubbio ti sarai chiesto come mai sia proprio l’Ariete il primo tra i segni. Oggi, con questo articolo, ti daremo risposta a questa domanda svelandoti il perchè, ma anche le origini dei segni zodiacali.

Sono più di quanto pensi le persone che leggono l’oroscopo. C’è chi lo fa fieramente e lo dichiara, c’è chi invece sostiene di non crederci, ma poi lo legge di nascosto. Tra esse, si stima che in Italia siano ben 9 persone su 10 a farlo. A pensarci bene sono numeri pazzeschi se immaginiamo che l’astrologia non è una scienza.

Devi sapere che i segni astrologici hanno origini antichissime che a breve intendiamo svelarti. Ad oggi sono 12 e il primo è proprio il segno dell’Ariete, ma ti sei mai chiesto il perchè? Con questo articolo, soddisferemo ogni tua curiosità e per questo motivo ti invitiamo a continuare nella lettura.

Dove nascono i segni zodiacali e quando? La risposta che non ti aspetti

Furono i babilonesi nel lontanissimo IV secolo a.C. a codificare i segni zodiacali così come li conosciamo oggi. Prima di allora, all’incirca fino al 3000 a.C. in Mesopotamia osservavano il Sole, la Luna e gli altri pianeti più vicini per fare delle previsioni. Secondo i babilonesi, lo zodiaco è il cielo che circonda l’osservatore. Questi decisero di suddividerlo in 12 sezioni, poiché in ognuna di esse si trovava una costellazione. E fu così che i segni presero i nomi di queste costellazioni.

Già i babilonesi attribuivano ad ogni segno zodiacale delle caratteristiche che derivano da diversi fattori. Ad esempio, il simbolo del segno, ma anche la sua stagione d’appartenenza. Non a caso, l’Ariete è un segno che rappresenta l’impetuosità del fuoco e del risveglio della primavera. Ma sai perché l’oroscopo parte con l’Ariete come primo segno? Perché non è stato scelto uno qualsiasi tra gli altri 12 segni? Ecco la risposta.

Perché l’oroscopo parte con il segno zodiacale dell’Ariete e non con il Capricorno?

Il segno zodiacale che accompagna quasi tutto il mese di gennaio, primo mese dell’anno, è il Capricorno. Qualcuno di noi può chiedersi perché allora il primo segno dello zodiaco sia l’Ariete. La risposta arriva dal I millennio a.C. e dal più antico oroscopo a noi noto, ovvero quello di Dendera. Si tratta di un famoso bassorilievo proveniente dal soffitto di una cappella dedicata ad Osiride nella località di Dendera, in Egitto. Questo bassorilievo riporta un vero e proprio planisfero delle 12 costellazioni dello zodiaco.

Nella parte più interna appaiono i segni zodiacali e le costellazioni. Secondo gli astronomi antichi, l’inizio dell’anno era posto proprio sotto il segno zodiacale dell’Ariete, ma non per caso. Questo segno zodiacale è stato scelto tra tutti proprio perché simboleggia l’inizio della primavera e la rinascita. Ancora oggi, infatti, l’Ariete risulta essere il primo tra i segni zodiacali.

Impostazioni privacy