Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Per trovare lavoro corre per 14 km e viene sommersa dalle offerte di impiego

Foto dell'autore

Lorenzo Masini

Una giovane neolaureata in comunicazione, per trovare lavoro ha corso 14 km con il suo curriculum appeso sulla schiena. La sua audacia e creatività le hanno aperto le porte a numerose opportunità lavorative nel settore della comunicazione.

Nel mondo competitivo del lavoro, distinguersi dalla massa è fondamentale. Manon Brandt, una giovane neolaureata francese, ha dimostrato che l’audacia e l’originalità possono fare la differenza. Durante una gara podistica a Lione, ha corso 14 km con il suo curriculum appeso alla schiena, attirando l’attenzione di aziende e ottenendo risultati sorprendenti. Scopriamo la storia di questa intraprendente ragazza e cosa possiamo imparare da lei.

Per trovare lavoro corre con il curriculum sulla schiena

Manon Brandt, 24 anni, aveva appena conseguito un master in comunicazione e cercava il suo primo impiego. Sapendo quanto sia difficile trovare lavoro in alcuni settori, ha deciso di adottare un approccio creativo. Durante l’Urban Trail di Lione, una gara podistica di 14 km, ha appiccicato il suo curriculum sulle spalle e ha corso. Le parole essenziali del suo CV e un QR code che portava al suo portfolio, erano tutto ciò che serviva. Il risultato? Oltre 250.000 visualizzazioni del suo video su TikTok e trenta visite giornaliere al suo profilo LinkedIn.

La creatività ha dato immediatamente i suoi frutti

L’audace mossa di Manon ha dato i suoi frutti. Nei giorni successivi una decina di aziende l’hanno contattata e ha subito partecipato a due colloqui durante la settimana successiva alla gara. Alla fine, ha avuto la possibilità di scegliere il suo primo lavoro, un privilegio non comune. Ora, Manon è impiegata nel settore delle energie rinnovabili con un contratto a tempo indeterminato da responsabile della comunicazione. Un settore in cui ha dimostrato di essere già maestra.

L’insegnamento che possiamo trarre

La storia di Manon Brandt ci ricorda che la creatività e l’audacia possono fare la differenza nella ricerca del lavoro. Non è sempre necessario seguire le vie tradizionali. Reinventarsi, usare la propria creatività e sfoderare la carta vincente possono aprire nuove opportunità. Manon è un esempio per chi cerca un posto nel mondo del lavoro. La sua intraprendenza ci insegna che, a volte, basta correre con il proprio curriculum per aprire porte inaspettate.

Pensare fuori dagli schemi è un’arma potente

Il coraggio e la creatività possono essere armi potenti nella ricerca del lavoro, magari molto più di un bel curriculum scritto bene e con tutte le parole chiave. Pensare fuori dagli schemi e a utilizzare la nostra originalità sono armi potenti per distinguerci. Forse, la prossima volta che cercherete un impiego, dovreste considerare anche voi di correre con il curriculum appeso alla schiena. O magari potreste pensare a qualcosa di altrettanto originale.

Approfondimento
Come cominciare da zero una carriera da social media manager: la nuova e remunerativa professione senza crisi.

Impostazioni privacy