Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Chi avrebbe mai detto che Audrey Hepburn fosse fan di una delle più grandi icone italiane nel Mondo?

Foto dell'autore

Erica Oldano

Audrey Hepburn è un’attrice senza tempo, ancora oggi simbolo di classe ed eleganza. Oggi vogliamo parlare una curiosità che riguarda questa fantastica attrice del passato. Tra i suoi miti viventi c’era una grande donna della tv italiana. Sai già di chi stiamo parlando?

All’anagrafe Audrey Kathleen Ruston, la donna nasce in Belgio, da padre inglese e madre olandese con antenati dal sangue blu. Quando Audrey era ancora piccola, il padre decise di abbandonare la famiglia. Questo evento traumatico segnò l’intera vita dell’attrice. Successivamente per sfuggire alla Guerra, la madre di Audrey e i figli si trasferiscono ad Arnhem. Qui, quando aveva circa 10 anni, Audrey inizia a frequentare il Conservatorio e la scuola di danza con l’appoggio della madre. In quegli anni, la Guerra incalza: siamo nel 1944 e in seguito all’inverno della fame il cibo scarseggiava. Per un periodo la donna soffre la fame ed è costretta a sfamarsi con bulbi di tulipano. Questa condizione estrema porterà a delle conseguenze: infatti, la Hepburn iniziò a soffrire di malnutrizione e anoressia.

La passione per la danza e la carriera nel cinema

Nel 1948, Audrey e la madre si trasferiscono a Londra perché il sogno della Hepburn era quello di calcare il palcoscenico del Covent Garden. Audrey inizia a frequentare corsi di danza prestigiosi, ma una sua insegnante la convinse a gettare la spugna.  Sfortunatamente, a causa del suo fisico sottile e della sua altezza (un metro e 67 centimetri), difficilmente sarebbe riuscita a diventare una star della danza. Da qui avvenne la svolta da ballerina ad attrice. E fu così che nel 1953, arrivò la sua consacrazione con il film Vacanze romane di William Wyler, pellicola che le regalò l’Oscar. Arrivarono ancora molti successi, con pellicole come Sabrina, Guerra e Pace, My Fair Lady e l’iconico Colazione da Tiffany. Audrey lavorò con i volti più grandi di Hollywood. Alcuni esempi? Humphrey Bogart, Gary Cooper, Cary Grant e Gregory Peck, ma la danza rimase sempre nel cuore di Audrey. Proprio per questo motivo, la Hepburn era affascinata da uno dei più grandi volti della tv italiana.

Chi avrebbe mai detto che Audrey Hepburn ammirasse la regina della tv italiana

Audrey Hepburn adorava la nostra Raffaella Carrà. Nel libro “Audrey mia madre”, il figlio Luca Dotti racconta l’ammirazione per la nostra Raffa Nazionale. Della donna apprezzava moltissimo le sue performance e la carriera da ballerina, perché conosceva bene l’impegno e la fatica che richiedevano quel tipo di performance. Raffaella Carrà era un’artista poliedrica e completa: nasceva come ballerina, ma era anche una cantante e un’attrice stimata. Chi avrebbe mai detto che Audrey Hepburn fosse una sua grande fan? In realtà, la cosa non dovrebbe stupirci molto. Le 2 donne hanno dimostrato al Mondo intero la loro abilità nel passare dal ballo, alla recitazione fino al canto. Audrey e Raffaella sono 2 icone indimenticabili, entrambe artiste complete destinate a diventare dei veri propri miti che sopravvivono alla morte.

Impostazioni privacy