Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Bastano poche gocce nel vaso per mantenere rose, tulipani e altri fiori recisi rigogliosi per molti giorni

Foto dell'autore

Grazia Luprano

Ti hanno regalato un bellissimo bouquet, ma temi che possa appassire in poco tempo? Ecco alcuni consigli per mantenere freschi i fiori più a lungo.

L’arrivo della primavera porta con sé un senso di rinascita e rinnovamento. La natura si risveglia mostrandosi in tutto il suo splendore. Le piante, poi, sono le più belle dell’anno. Hanno tonalità sgargianti e profumi intensi che rallegrano l’ambiente. Approfitta della vivacità dei colori primaverili per regalare o regalarti dei fiori meravigliosi. Tulipani, gigli, rose, begonie, gerbere. Solo per citarne alcuni.

Un grazioso bouquet è sempre un dono molto gradito e che non passa mai di moda. Ogni fiore, poi, ha un significato specifico. Vuoi dichiarare i tuoi sentimenti alla persona che ami? Le rose e i tulipani sono il simbolo dell’amore perfetto e della passione. Non sai cosa regalare alla tua mamma per il suo compleanno? L’orchidea è una pianta associata alla maternità e alla fecondità.

I passaggi da seguire

Sappiamo tutti, però, che i fiori recisi non hanno una lunga vita. Alcuni di loro durano pochi giorni, altri addirittura, smettono di essere freschi dopo poche ore. Ma niente paura ci sono dei trucchetti che ti permetteranno di mantenere la bellezza e la freschezza del tuo bouquet più a lungo. Se i fiori sono legati tra loro, prima di metterli in vaso sciogli la legatura. È fondamentale scegliere il vaso delle giuste dimensioni. Per scongiurare un veloce avvizzimento dei fiori, immergi in acqua solo gli steli (l’acqua dovrebbe coprire circa il 40% dell’altezza dei fiori).

Per evitare la proliferazione batterica, meglio cambiare l’acqua tutti i giorni, Anche due volte al giorno in estate. Il caldo è il nemico numero uno dei fiori recisi. È fondamentale, quindi, scegliere la giusta zona della casa dove posizionarli. Non mettere il vaso vicino ai termosifoni, ai fornelli e altre fonti di calore. Per fare in modo che i fiori recisi durino più a lungo, elimina le foglie che sono a contatto con l’acqua. Taglia ogni giorno, poi, lo stelo di circa 1 cm. Recidilo in maniera obliqua, così da aumentare la superficie che assorbe l’acqua.

Bastano poche gocce nel vaso per mantenere freschi i fiori recisi

Un trucchetto per fare in modo che i fiori non appassiscano immediatamente, è quello di aggiungere all’acqua qualche goccia di candeggina. Questo prodotto ridurrà la proliferazione dei batteri. Altri rimedi della nonna? C’è chi aggiunge in acqua, dello zucchero (per nutrire) o dell’aceto (per tenere sotto controllo funghi e batteri).

Impostazioni privacy