Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Aria condizionata in auto: fai attenzione! Perché devi pulire i filtri e quando devi farlo

Foto dell'autore

Pasquale Conte

Occhio all’aria condizionata in auto, ci sono alcune cose che devi sapere. Ecco ogni quanto e perché bisogna pulire i filtri

Con il caldo e l’estate che sono ormai arrivate, le temperature potrebbero farsi insostenibili. Sopratutto in auto, se si parcheggia al sole e dunque l’abitacolo viene “colpito” per ore dai raggi UV. Ecco perché è bene difendersi al meglio, anche per evitare uno shock termico. L’aria condizionata rappresenta in questo senso una vera e propria manna dal cielo.

Cosa sapere sulla pulizia dei filtri in auto
Climatizzatore auto, ecco quando e perché lavare i filtri – L’intellettualedissidente.it

Basta abbassare i finestrini per qualche minuto, far circolare l’aria e poi chiudere tutto con l’aria condizionata. Da poter impostare come meglio si crede, in base a temperatura e direzione delle ventole. Ma state molto attenti, perché ci sono alcune cose che dovete sapere. Soprattutto per ciò che riguarda la pulizia e la manutenzione dei filtri. Ecco ogni quanto e perché dovresti pulirli.

Aria condizionata in auto, ogni quanto pulire i filtri

La pulizia e l’igienizzazione del condizionatore auto sono due elementi fondamentali e che è sempre bene rispettare a cadenza regolare. Così da non avere problemi di odori e soprattutto di germi e batteri che potrebbero circolare in maniera pericolosa per la nostra salute personale. Una pulizia dei filtri costante garantisce che l’aria all’interno dell’abitacolo sia sana e non inquinata.

Pulizia e manutenzione del climatizzatore in auto, tutte le informazioni utili
Aria condizionata in auto, ecco tutto quello che dovete sapere – L’intellettualedissidente.it

Non c’è in realtà un periodo prestabilito da rispettare per quanto riguarda la cadenza con cui effettuare la pulizia dei filtri, ma di norma si dice che l’operazione andrebbe eseguita almeno una volta all’anno od ogni 10.000 km percorsi. In questo modo, si potrà sfruttare il climatizzatore in totale sicurezza, senza avvertire odori sgradevoli in macchina.

Potete anche pensare di cambiare il filtro dell’aria, oltre che pulirlo. In questo caso specifico, sarebbe consigliato controllarne lo stato almeno una volta all’anno. Si tratta infatti di un dispositivo che è soggetto spesso ad usura, in particolare se si utilizza il condizionatore per la protezione da polline, batteri e virus.

Per una vettura completamente sanificata, potete anche pensare di recarvi in un’officina specializzata per l’igienizzazione del condizionatore. In questo modo, ridurrete al minimo il rischio di diffusione di virus e batteri. C’è un processo che viene svolto con l’ozono e un macchinario specifico che eroga gas nelle bocchette del condizionatore. In soli 15 minuti, il processo sarà completo e si potrà ricominciare ad utilizzare l’aria senza problemi di alcun tipo.

Impostazioni privacy