Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Perché impariamo a mentire fin da bambini: ce lo spiega la psicologa

Foto dell'autore

Maria Grazia Verderame

Una psicologa ha svelato perché tante persone dicono le bugie e lo sanno fare anche bene. Ecco la spiegazione dietro questo comportamento.

A tutti è capitato almeno una volta nella vita di dire una bugia. Mentire è un qualcosa che si impara molto presto ed è per questo che in età adulta si arriva ben allenati. Si dicono bugie anche per non rivelare cose che non sono così gravi, dette bugie bianche. I più piccoli spesso mentono per paura della reazione dei grandi e questa diventa una vera e propria barriera protettiva che si utilizza anche da adulti.

Perché si impara a dire le bugie
Ecco perché molte persone dicono le bugie (lintellettualedissidente.it)

Sulla tendenza a mentire sono stati fatti diversi studi, dove è stato svelato perché le persone, anche quelle che sembrano più leali, tendono a mentire spudoratamente. L’abilità nel dire bugie è innata, dunque esiste chi è capace di non farsi scoprire dalla persona ingannata. E pazienza se si pensa che le bugie hanno le gambe corte, perché ci sono casi in cui non è possibile essere smascherati.

Menti spesso? Ecco perché diciamo bugie

Ci sono persone considerate bugiarde patologiche, che mentono deliberatamente per ogni cosa. Ogni tanto una bugia detta a fin di bene non è una tragedia, ma per alcuni sembra che mentire sia un’abitudine così profondamente radicata da venir quasi naturale non dire la verità. Perché ciò accade? È vero che spesso sono le situazioni che portano a dire bugie e, come insegna la fiaba di Pinocchio non bisogna mai farlo, ma la spiegazione è in mano alla psicologia.

I bambini mentono non solo per paura di punizioni
Perché i bambini mentono? Non solo per paura delle punizioni (lintellettualedissidente.it)

Secondo gli esperti si mente per diversi motivi e non tutti hanno a che fare con la paura di rivelare qualcosa di scomodo o, come nel caso dei bambini, venire rimproverati. Perfino i più piccoli arrivano a dire bugie per diverse cause. Una di queste è la ”teoria della mente”. Per chi non ha mai studiato psicologia sociale, questa consiste nella capacità di mettersi nei panni dell’altro. Questa abilità la sviluppano quasi tutti i bambini a partire dai 3 anni, a meno che non siano presenti condizioni come l’autismo, da allora si comincerà a mentire per paura della reazione altrui.

Un’altra ragione sta nella morale. Da quando il bambino sviluppa la capacità di comprendere che gli altri oltre ad avere convinzioni e sentimenti, sono anche socializzati in un contesto pieno di regole, leggi e norme sociali, le bugie servono per paura di essere giudicati o puniti. La carenza di autostima è un’altra motivazione per cui anche gli adulti arrivano a dire bugie.

La persona senza autostima che mente lo fa spesso per paura di non essere reputato all’altezza dell’altro, dunque comincerà a inventare di avere ricchezze o di aver fatto cose grandiose per essere accettati. Altre cause possono essere tipiche di patologie psichiatriche o si può mentire per ottenere dei vantaggi. Anche i traumi o abusi subiti possono portare a mentire con il fine di nascondere per vergogna la verità.

Impostazioni privacy