Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Continuerai a spendere una fortuna in bolletta se usi così il deumidificatore: smetti subito

Foto dell'autore

Simona Contaldi

Fai molta attenzione al modo in cui usi il tuo deumidificatore in casa, perché potresti anche arrivare a spendere una fortuna in bolletta.

Ora che l’inverno è arrivato, per tutti noi è tornato il grande e ormai sempre più temuto incubo delle bollette, che ormai ci accompagna da quasi un anno e mezzo. Da quando infatti le conseguenze della guerra Russo-Ucraina sono entrate in pieno anche nel nostro quotidiano, tutti noi abbiamo cominciato a cercare nuovi possibili modi per risparmiare.

Gli errori più comuni con il deumidificatore
Gli errori che facciamo con il deumidificatore e che fanno aumentare la bolletta – lintellettualedissidente.it

E, soprattutto, per riuscire a contrastare gli aumenti di gas e luce che ci troviamo ogni mese e inevitabilmente all’interno delle nostre bollette. Proprio per questo motivo, e per raggiungere il nostro obiettivo, è di estrema importanza riuscire a risparmiare lì dove possibile e soprattutto evitare gli sprechi.

Sulla base di questa raccomandazione, che è ormai comune a tutti noi, dunque, oggi vogliamo parlarvi dell’utilizzo di un apparecchio molto gettonato, ovvero il deumidificatore. E, in particolar modo, di alcuni errori comuni che potrebbero appesantire le nostre bollette.

Bolletta, attento a come usi il deumidificatore

Il primo sbaglio che in tanti spesso commettono quando si tratta dell’utilizzo efficiente e soprattutto efficace del proprio deumidificatore riguarda la sua manutenzione. Per non rischiare di spendere in modo eccessivo in bolletta, infatti, è importante ricordarsi sempre di pulire il filtro in modo adeguato, con attenzione e soprattutto con una certa periodicità.

Come prendersi cura del proprio deumidificatore
Mai dimenticarsi di fare regolare manutenzione del deumidificatore – lintellettualedissidente.it

In questo modo, funzionerà nel miglior modo possibile e sarà dunque possibile evitare l’accumulo di polvere, arrivando così a consumare più energia del necessario. Sempre per quanto riguarda il deumidificatore e l’impatto che potrebbe avere nelle nostre bollette, un altro errore comune ha a che fare con il luogo in cui decidiamo di posizionarlo.

È importante che l’apparecchio sia situato lontano dalle parerti di almeno cinquanta centimetri e che, soprattutto, non si trovi vicino a possibili fonti di calore, acqua o ancora aria (come le finestre o le porte). Altrettanto fondamentale è non metterlo all’interno del bagno: quindi, usatelo ma avendo cura di lasciarlo nei pressi della porta e all’esterno, così da evitare che l’accumulo di aria umida sia dannoso. Infine, eccoci arrivati agli ultimi due errori che in tanti compiono quando si tratta del deumidificatore.

Il primo è quello di utilizzarlo per asciugare i propri vestiti (che in inverno sembrano quasi ostinarsi a voler rimanere sempre un po’ bagnati e umidi), perché ci impiegherebbe molto tempo e potrebbe avere un impatto negativo nelle nostre bollette. E, in ultimo, assicuratevi che il serbatoio e la sua capacità di estrazione siano adatti al vostro ambiente di casa, nello specifico questo apparecchio è consigliato per ambienti di venti o venticinque metri.

Impostazioni privacy