Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Come trasformare 50.000 euro in 78.000 euro e guadagnare oltre il 50% con questo titolo di Stato

Foto dell'autore

Lorenzo Masini

Un BTP con scadenza tra 13 anni offre un rendimento lordo annuo che permette di guadagnare circa il 50% al momento del rimborso. Ecco le caratteristiche, i vantaggi e i rischi di questo investimento.

Il BTP con scadenza marzo 2037 è uno dei titoli di Stato italiani più richiesti dagli investitori. Si tratta di un’obbligazione a tasso fisso che paga una cedola semestrale dello 0,95%. Questo BTP al momento della scrittura dell’articolo offriva un rendimento totale superiore al 50% a scadenza. Ma conviene davvero investire in questo titolo? Quali sono le sue caratteristiche, i suoi vantaggi e i suoi rischi? Vediamolo in questo articolo.

Caratteristiche del BTP scadenza a marzo del 2037

Il BTP con scadenza marzo 2037 è stato emesso per la prima volta il 12 gennaio 2021, con un importo di 10 miliardi di euro. Il codice ISIN è IT0005433195 e un risparmiatore può acquistare il titolo sul MOT, il mercato telematico delle obbligazioni di Borsa Italiana. Come per tutti gli altri titoli di Stato italiani, anche in questo caso il quantitativo minimo acquistabile è di 1.000 euro nominali. Ma poiché il valore del BTP è di 68 centesimi, l’importo minimo richiesto per l’acquisto sarà di 680 euro circa, al netto delle commissioni di acquisto.

Come trasformare 50.000 euro in 78.000 euro con questo BTP

Questo BTP può essere un investimento interessante per chi vuole moltiplicare i suoi risparmi in modo sicura, grazie alla garanzia dello Stato italiano. Al momento della scrittura dell’articolo, il sito della Borsa italiana indicava un rendimento effettivo a scadenza lordo del 4,1%, il rendimento netto era del 3,9%. Questo significa che un risparmiatore che investisse 50.000 euro in questo titolo e lo mantenesse fino alla scadenza, riceverebbe una cedola annuale di 475 euro lordi, pari a 415 euro al netto della imposizione fiscale.

Inoltre, alla scadenza riavrebbe il capitale investito. Ma al prezzo di 68,7 centesimi, con 50.000 euro si possono acquistare titoli per un valore nominale di 73.000 euro. Quindi investendo circa 50.100 euro si avrebbero dopo 13 anni 73.000 euro e il guadagno in conto capitale sarebbe di circa 23.000 euro. Sommando questo valore al flusso cedolare totale si avrebbe un guadagno di 28.300 euro circa, pari al 56% dell’investimento inziale.

Questo BTP può essere adatto a chi cerca un guadagno sicuro nel lungo periodo e non ha necessità di flusso di reddito regolare. Per esempio, potrebbe essere un ottimo strumento per creare un capitale integrativo alla pensione.

Impostazioni privacy