Vuoi che tuo figlio abbia un’elevata intelligenza emotiva? Non dire mai queste 3 frasi

Foto dell'autore

By Veronica Caliandro

Se vuoi che tuo figlio abbia un’intelligenza emotiva particolarmente elevata non devi mai pronunciare queste tre frasi. 

Pronunciare la frase giusta al momento giusto spesso è molto importante. Questo soprattutto quando si tratta di bambini che necessitano del supporto emotivo dei propri genitori. Ma come comportarsi? Ecco cosa è bene evitare.

frasi da non dire ai bambini per sviluppare la loro intelligenza emotiva
intelligenza emotiva, bambine che ridono, cuore e cervello (lintellettualedissidente.it)

Ogni genitore desidera ovviamente il meglio per i propri figli. Per questo motivo, fin dalla più tenera età, sono in molti a tentare di inculcare loro determinati tipi di insegnamenti con la speranza che la loro vita prenda una determinata strada.

I figli, però, non devono seguire sempre e comunque le orme dei propri genitori. Bensì quest’ultimi devono aiutare loro a costruire le basi per un futuro in linea con le aspettative e i desideri dei figli. Il tutto partendo dall’intelligenza emotiva che per essere sviluppata necessita di un rapporto sano e forte tra genitori e figli.

Vuoi che tuo figlio abbia un’elevata intelligenza emotiva? Non dire mai queste 3 frasi

Anche se spesso sembra quasi che non ce ne rendiamo conto, i figli prestano davvero molta attenzione alle frasi pronunciate dai genitori. Proprio quest’ultime, in effetti, rivestono un ruolo importante nello sviluppo dell’intelligenza emotiva dei nostri figli. Ma quali sono le frasi che un genitore non dovrebbe mai pronunciare?

frasi da non dire ai bambini per sviluppare la loro intelligenza emotiva
bambino che gioca (lintellettualedissidente.it)

Ebbene, secondo la dottoressa Julia DiGangi, si tratta delle seguenti:

  • Perché non sei più motivato?”. Spesso le aspettative dei genitori sono molto più alte delle effettive capacità dei figli. Quest’ultimi, però, non hanno alcuna colpa in merito. Per questo motivo, per aiutarli, è opportuno sapere cosa sia effettivamente di loro gradimento e condividere momenti dedicati alle loro passioni.
  • Perché non mi ascolti?”. E se in realtà fossero i genitori a non ascoltare i figli? Anche quest’ultimi hanno i propri gusti ed esigenze. Per questo motivo è importante cercare di creare una connessione fra genitori e figli e chiedere se noi in primis abbiamo prestato attenzione alle loro necessità.
  • Non ci rispetti!”. Dietro ad un comportamento dei figli ritenuto irrispettoso, in realtà nella maggior parte dei casi si nascondono le loro insicurezze. In tal caso si consiglia di porre loro delle domande e non giudicarli. In questo modo saranno più propensi ad aprirsi e spiegare cosa succede. Un punto di partenza importante per instaurare un rapporto sano e aiutare a sviluppare la loro intelligenza emotiva.
Impostazioni privacy