Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Gianni Morandi, la confessione che fa piangere tutti: “A 79 anni sono…”

Foto dell'autore

Morena Potere

Arrivato ai 79 anni, Gianni Morandi si è lasciato andare ad una confessione che ha fatto commuovere proprio tutti. Ecco le sue parole.

Il cantante è apparso in forma durante la finale di X-Factor. Gianni Morandi è stato ospite ed ha dato una lezione di grinta a molti. Una canzone dopo l’altra, dimostrando che nonostante l’età la passione per la musica è tanta. L’artista si è preso l’intera scena e si è scatenato con un entusiasmo che ha contagiato proprio tutti in sala. Si è addirittura esibito in singoli che non erano previsti in scaletta.

La confessione di Gianni Morandi: fa commuovere tutti
La confessione di Gianni Morandi (Foto Ansa) – lintellettualedissidente.it

Un uragano che ha fatto divertire il pubblico prima di lasciare nuovamente spazio ai concorrenti. Potremmo definirla un’esibizione travolgente, come è solito fare Gianni. A 79 anni ha mostrato di avere ancora un’energia da vendere. Di recente, il cantante si è raccontato a DiPiù ed ha commosso tutti.

La confessione di Gianni Morandi: “Lui mi è stato vicino”

Gianni Morandi ha scherzato sulla sua età, che sta per avvicinarsi agli ottanta. Nato sotto le bombe degli americani, come ricordato da lui stesso, ha parlato della mamma che ha partorito in un giorno in cui c’era una bufera di neve a Bologna. La sua casa era stata segnata dai bombardamenti e il letto era semisfondato. Un soldato statunitense lasciò una coperta alla madre e diede il benvenuto al piccolo John, come lo chiamò.

Gianni Morandi parla dell'amicizia con Jovanotti
L’ultimo periodo, per il cantante, non è stato per niente semplice (Instagram @morandi_official) – lintellettualedissidente.it

Morandi inoltre ha ripercorso gli ultimi periodi della sua vita, che non sono stati dei migliori. L’incidente per cui è rimasto a lungo in ospedale lo ha infatti segnato molto. Ecco le sue parole: Ora mi rendo conto del rischio che ho corso. Sono stato fortunato“. E ancora: “Prima di tutto ho cercato di salvare la vita, pur di uscire fuori ho messo la mano su un ramo che bruciava. Credo che qualcuno mi ha guardato dal cielo, ne sono convinto”.

Nonostante un periodo di pausa forzato, non intende fermarsi. Centrale è stato il supporto di Jovanotti, il quale si è rivelato un vero amico. Dopo l’incidente lui mi è stato vicino. Ha scritto due canzoni per me e la musica mi aiutato. È stata una terapia per me. L’incontro con Jovanotti mi ha cambiato la vita. Mi ha ridato forza, mi ha ributtato nella mischia. Grazie a lui sono ringiovanito” ha proseguito l’artista.

Riprendere non è stato difficile per Gianni, tuttavia. Nella sua vita, infatti, è sempre stato una persona attenta. Si allena tutti i giorni per mantenersi in forma. Una cosa fondamentale per non perdere il fiato e poter dare il meglio di sé sul palco.

Impostazioni privacy