Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Differenze tra psicologo e psicoterapeuta: possono prescrivere farmaci?

Foto dell'autore

Valentina Trogu

Si tende spesso a confondere la figura dello psicologo con quella dello psicoterapeuta. In realtà i ruoli sono diversi e i confini ben definiti.

Da chi posso andare per risolvere i conflitti interiori? Dallo psicologo o dallo psicoterapeuta? Capiamo come rispondere alla domanda una volta per tutte.

Psicologo e psicoterapeuta chi prescrive farmaci
Psicologo e psicoterapeuta chi prescrive farmaci – Lintellettualedissidente.it

Due professioni diverse che aiutano i pazienti in modo differente. Capita spesso di confondere o meglio equiparare psicologo e psicoterapeuta. E succede che nel momento in cui si sente l’esigenza di parlare con un professionista non si sappia bene a chi rivolgersi. Siamo qui per sciogliere questo dubbio e aiutarvi a comprendere le differenze in modo tale da capire quale sia la strada migliore da intraprendere per risolvere il proprio problema.

Solo appurando qual è il ruolo di entrambe le figure professionali si potrà sapere chi può prescrivere farmaci e chi si deve limitare a un dialogo costruttivo per far uscire il paziente dall’oblio.

Psicologo e psicoterapeuta, due figure diverse: chi può prescrivere farmaci?

Lo psicologo è un professionista il cui compito è prevenire, fare diagnosi e intervenire nonché promuovere la salute, la abilitazione-riabilitazione, sostegno e la consulenza in ambito psicologico verso individui singoli, coppie o gruppo. Si diventa psicologi dopo la Laura quinquennale in Psicologia, un tirocinio di un anno, il superamento dell’esame di Stato e l’iscrizione all’apposito Albo.

Psicologo prescrivere farmaci
Quale professionista prescrive farmaci – Lintellettualedissidente.it

L’attività di interesse dello psicologo include i processi mentali, il comportamento e le relazioni umane. Il fine è aiutare il paziente a migliorare la qualità della vita. Tutto questo tramite il colloquio, uno strumento diagnostico volto a individuare possibili disturbi ma anche uno strumento di supporto. Analizzando il malessere del paziente si può definire il tipo di intervento per risolverlo.

Lo psicoterapeuta, invece, è uno specialista della salute mentale con competenze specifiche. Deve risolvere casi di grave sofferenza psicologica che può essere legata ad una sintomatologia clinica. Il percorso di studi prevede una Laura in Psicologia oppure in Medicina e Chirurgia. La scelta è fondamentale in relazione alla possibilità di prescrivere o meno i farmaci. Serve anche una specializzazione post-universitaria di minimo quattro anni con successiva iscrizione nell’elenco degli psicoterapeuti.

Questa figura, dunque, lavora sulla patologia, sul sintomo specifico. Lo psicologo, invece, lavora sul sostegno, sulla consulenza e diagnosi ed effettua, dunque, un’attività valutativa orientata alla riabilitazione. Solo lo psicoterapeuta laureato in Medicina può disporre un trattamento terapeutico e prescrivere farmaci. Lo psicologo/psicoterapeuta con Laurea in Psicologia no, non avendo una Laurea in medicina. Una differenza fondamentale, ribadiamo, quella del percorso di studi.

Riassumendo, lo psicologo psicoterapeuta non ha la possibilità di prescrivere farmaci. Il medico psicoterapeuta, invece, può prescrivere medicinali grazie alla Laurea in Medicina e Chirurgia.

Impostazioni privacy