Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Cos’è un tradimento bianco e perchè probabilmente lo stai subendo anche tu | Smaschera il partner

Foto dell'autore

Claudio Rossi

E’ una delle nuove forme di tradimento. Tutti possiamo esserne vittime: ecco come capire se il nostro partner lo sta mettendo in atto

Avete mai sentito parlare di tradimento bianco? E’ un concetto nuovo per i fedifraghi di tutto il mondo, ma non fate troppo gli schizzinosi e i superbi, perché chiunque, tra di noi, potrebbe averlo subito o, peggio, potrebbe essere proprio questo il momento in cui lo sta subendo. Ecco tutto quello che c’è da sapere e come scoprire se il partner lo ha fatto o meno.

Tradimento bianco
Avete mai sentito parlare del tradimento bianco? Foto: Ansa – (lintellettualedissidente.it)

Sono tanti, tantissimi, i motivi per i quali una coppia si separa. La fine del sentimento, in primis. Ma anche l’assenza di comunicazione oppure i continui litigi. E poi, il calo del desiderio, assai comune soprattutto dopo alcuni anni di vita insieme. Ma, sicuramente, il motivo principale continua a essere la fine del rapporto di fiducia, molto spesso dovuta a un tradimento.

Tradire, infatti, è qualcosa che nelle coppie avviene da sempre e che probabilmente sempre avverrà. Ma oggi si sta facendo avanti una nuova forma di tradimento: il cosiddetto “tradimento bianco”. Sapete di cosa si tratta? Siamo tutti a rischio: ecco come riconoscere se ne siamo vittime da parte del nostro partner.

Cos’è il tradimento bianco?

Iniziamo subito col dire che si tratta di un tradimento molto comune, soprattutto di questi tempi, ma che non ha nulla a che vedere con la sfera sessuale. Com’è possibile? Non per questo, tuttavia, è una forma di tradimento che fa meno male a chi la subisce. Anzi, molti la considerano una forma molto più grave rispetto a quella di natura fisica.

Segnali tradimento bianco
Come scoprire un tradimento bianco foto: Ansa – (lintellettualedissidente.it)

Si tratta di un tipo di tradimento emotivo, sentimentale, emozionale. Si può manifestare spesso tramite i social con lunghe chat. Ma anche in modi più canonici, come le care vecchie telefonate. Oppure la condivisione di momenti importanti, che possono essere tanto di tipo personale, quanto di tipo professionale. Come detto, tutto ciò genera forse ancora maggiore sofferenza in cui lo subisce.

Già perché se il tradimento fisico può essere visto come una scappatella, come una pulsione sessuale che non si è riusciti a trattenere in maniera animalesca, il “tradimento bianco” implica un coinvolgimento che mette al primo posto maggiormente un’altra persona rispetto a quella della coppia. Tra i segnali cui si deve fare attenzione c’è sicuramente quello di notare un utilizzo maggiore del cellulare, oppure una particolare discrezione, tanto con lo smartphone, quanto con il computer. Non solo: se prima, la condivisione di idee, gioie, paure e molto altro era forte tra di voi e adesso il partner ne parla molto meno, può significare che sta condividendo queste informazioni e queste emozioni con altri.

Se i segnali possono essere inequivocabili, non c’è invece una ricetta da seguire se si scopre un “tradimento bianco”. Superarlo o meno rimane nella intima sensazione di chi lo subisce. L’unico consiglio che possiamo darvi è quello di non prendere decisioni impulsive, ma di ragionare a mente fredda e parlarne: potrebbe essere, eventualmente, l’unica possibilità di recuperare il rapporto, se volete farlo.

Impostazioni privacy