Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Gabriele muore investito due volte

Foto dell'autore

Gianluca Merla

Il ragazzo stava attraversando la strada sulle strisce, ma è stato investito. Come se fosse morto due volte

terribile incidente di fronte alla stazione Labaro, a Roma. Un ragazzo di soli 21 anni è morto dopo essere stato investito.

Gabriele muore investito due volte
Il ragazzo è stato colpito da due auto diverse (ansa) – L’intellettualedissidente.it

Una tragedia che ha scosso gli amici e la famiglia e che probabilmente poteva essere evitata. Ma Gabriele Sangineto, questo il nome del ragazzo di 21 anni, è come se fosse morto due volte. Nell’incidente, infatti, è stato investito due volte. Ecco spiegata la dinamica.

Investito da due auto sulle strisce

Alla fine non c’è l’ha fatta Gabriele Sangineto, il ragazzo di 21 anni che era stato trasportato in codice rosso all’ospedale Sant’Andrea di Roma. Alla fine ha perso la vita dopo il terribile incidente ni cui è stato coinvolto mentre stava andando a prendere il treno. Il ragazzo è stato investito da due auto diverse in pochissimi istanti e ora entrambi gli automobilisti saranno sottoposti agli accertamenti del caso. Nella mattinata di giovedì 19 ottobre, Gabriele si stava recando alla stazione Labaro attraversando le strisce pedonali all’altezza di via Flaminia. Ma durante il suo passaggio è stato centrato in pieno prima da un taxi, una Toyota, e poi da una Fiat Doblò. Le due automobili stavano infatti viaggiando su due sensi di marci opposti.

Gabriele muore investito due volte
Stava attraversando la strada sulle strisce – L’intellettualedissidente.it

Secondo una prima ricostruzione, Gabriele stava attraversando la strada mentre percorreva le strisce pedonali. Doveva prendere il treno ed era diretto alla stazione Labaro. Ma proprio nel momento in cui arriva sulle strisce viene centrato dal taxi e, dopo essere sbalzato in avanti, finisce contro il furgone Doblò che invece stava proseguendo verso il centro. Sul posto sono arrivati gli agenti della Polizia locale del XV gruppo Cassia, che hanno contributo ad effettuare i rilievi e costruire la dinamica dell’incidente. Il ragazzo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Sant’Andrea, ma poche ore dopo è morto.

Secondo la ricostruzione ufficiale entrambi gli automobilisti si sono fermati per prestare soccorso e tutti e due saranno sottoposti al test antidroga e all’alcool test all’ospedale Filippo Neri. L’autista del Doblò è un uomo di 49 anni, mentre il tassista ha 38 anni, Entrambe le vetture sono state sequestrate come da protocollo e la procura ha aperto un fascicolo per omicidio stradale. Si tratta dell’ennesima morte sulle strade romane. Solo nel 2023 i morti sono stati ben 155 e prima del ragazzo di 21 anni una turista milanese aveva perso la vita dopo essere stata investita da un’auto.

Impostazioni privacy