Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Andreea, il corpo ritrovato potrebbe essere il suo

Foto dell'autore

Maria Vittoria Ciocci

Proseguono le indagini relative al ritrovamento di uno scheletro femminile: potrebbe trattarsi di Andreea Rabciuc.

Sabato 1 luglio, presso via Ettore Fieramosca 114 – quartiere Pigneto (Roma) – un escavatore di Ferrovie dello Stato ha rinvenuto uno scheletro femminile, situato all’interno di un canale di scolo. La donna, che probabilmente ha perso la vita un anno fa, portava al collo una catenina d’oro. Sono giunti immediatamente sul posto i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante, accompagnati dal medico legale, il quale – dopo opportuni accertamenti – ha indicato l’età della vittima.

Andreea Rabciuc, il corpo ritrovato potrebbe essere il suo
Andreea Rabciuc, il corpo ritrovato potrebbe essere il suo – (Credit: Instagram @361magazine) – lintellettualedissidente.it

Si tratta di una giovane donna di circa 30 anni. Al momento il corpo è stato trasferito presso il Dipartimento di Medicina Legale, dove verranno svolti ulteriori esami, tra cui il test del DNA. La descrizione e le dinamiche dell’accaduto potrebbero coincidere con una sparizione risalente al 12 marzo 2022 presso le campagne di Montecarotto.

Ritrovato scheletro femminile nella periferia di Roma: potrebbe trattarsi di Andreea

Non si è più saputo nulla di Andreea Rabciuc, giovane donna di origini rumene residente a Jesi – provincia di Ancona, scomparsa il 12 marzo 2022. Piercing, capelli tinti di blu ed innumerevoli tatuaggi – si tratta di una personalità che difficilmente può passare inosservata, ragion per cui – in seguito al mancato ritrovamento – si è ipotizzato il peggio riguardo la sua incolumità. Gli ultimi avvistamenti sono registrati nel cuore di Roma, dopodiché Andreea è sparita da ogni radar. E’ passato più di un anno dalla denuncia della scomparsa, le tempistiche dunque coincidono perfettamente con le condizioni dello scheletro femminile ritrovato nella periferia di Roma.

Data del decesso, età del cadavere: tutto coincide
Data del decesso, età del cadavere: tutto coincide – (Credit: Instagram @quotianodiragusa) – lintellettualedissidente.it

Al momento i medici legali stanno proseguendo le indagini, in modo da poter finalmente associare il corpo ad un’identità effettiva. Laddove i test dovessero confermare tale ipotesi, la polizia ha individuato un unico reale sospettato: il fidanzato della vittima. Simone Gresti, indagato per sequestro di persona e spaccio di sostanze stupefacenti, ha negato categoricamente di aver fatto del male alla fidanzata.

Stando agli ultimi movimenti di Andreea, sembra che quest’ultima avesse litigato brutalmente con il compagno, per poi dirigersi da sola verso via Montecarrottese. Rabciuc aveva raggiunto il fidanzato e due amici per partecipare ad un festino nella sua roulotte. Da quel momento nessuno è più riuscito a contattare la giovane, anche perché quest’ultima aveva lasciato il suo cellulare a Gresti. Nelle ultime ore la procura di Ancona ha contattato i Carabinieri della Capitale per ulteriori aggiornamenti.

Impostazioni privacy