Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Ucraina, decine di ragazzi si arrendono e torneranno a casa, forse

Foto dell'autore

Gianluca Merla

In un video si vedono decine di soldati che si arrendono al nemico nel buio della notte: ecco le impressionanti immagini

Si stanno diffondendo a macchia d’olio le immagini dei soldati sul campo di battaglia in Ucraina che si arrendono al nemico con le braccia alzate e senza armi.

Video battaglione che si arrende
In un video le immagini di alcuni soldati che si arrendono nella notte (Credits foto: Ansa) – L’intellettualedissidente.it

Non è ancora chiaro se si tratti di soldati ucraini o di russi, ma in molti suggeriscono che potrebbe trattarsi di militari di Kiev. Tuttavia, le immagini hanno fatto il giro e mostrano una delle scene più tristi della guerra: la resa da parte di chi sta combattendo. Non è chiaro quale sarà la sorte di questi soldati.

Nel video notturno si vedono soldati arrendersi con le braccia alzate

A riprendere le immagini è stata una telecamera ad infrarossi. Nel video si vedono decine di soldati uscire dalle trincee e dalle loro postazioni di combattimento con le mani alzate e disarmati. Un gesto per far capire al nemico che si ha intenzione di arrendersi e non andare avanti nella battaglia. Le scene si sono svolte durante la notte e i frame video mostrano un intero battaglione consegnarsi al nemico. In quel momento è tutto buio, chi si arrende sa di essere visto ma deve seguire le indicazioni di chi gli sta puntando contro le armi.

Una situazione che, se vissuta in prima persona, può essere particolarmente stressante. Un solo passo falso e chi ha le dita puntate sul grilletto potrebbe far fuoco. Le immagini sono agghiaccianti e allo stesso tempo ricche di adrenalina. Provengono probabilmente da canali di propaganda russi e questo farebbe pensare che si tratti di soldati ucraini, ma i canali di Kiev fanno sapere che ad essere catturati sono stati soldati russi. Le immagini ad infrarosso non permettono di distinguere le uniformi e le armi, spesso molto simili tra i due eserciti. Una cosa è sicura: quei ragazzi si sono arresi e la loro sorte è appesa ad un filo.

Intanto continuano i combattimenti nel Donbass e nella parte Sud dell’Ucraina. L’esercito russo, che controlla la linea ferroviaria di Kleshchiivka, continua ad essere puntato dall’artiglieria ucraina. Sanguinose battaglie sono state segnalate ad Andriivka, dove stavolta sembra essere l’artiglieria russa a fare i maggiori danni. Alcune fonti russe parlano inoltre di due gruppi di soldati ucraini arresi nei pressi di Bakhmut. La RIA Novosti russa, infatti, ha riferito di aver catturao alcuni militari della 77a brigata e della 56a brigata di fanteria motorizzata dell’esercito ucraino.

Impostazioni privacy