Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Nel conto del ristorante c’è il coperto? Ecco a che cosa hai diritto e quando è legale

Foto dell'autore

Veronica Elia

Che cos’è il coperto contenuto all’interno del conto del ristorante e quando è legale pagarlo? Che cosa dice la Legge.

Spesso quando si va al ristorante a fine pasto ci si trova a dover pagare conti anche piuttosto salati che, però, ‘non ci tornano’. Per quanto infatti ci sforziamo di sommare con la calcolatrice il costo dei vari piatti ordinati, sembra esserci sempre qualcosa che non va e alla fine ci convinciamo del fatto che quella più o meno piccola differenza altro non è che il coperto.

conto ristorate coperto cos'è
Cos’è e quando si paga il coperto al ristorante (Lintellettualedissidente.it)

Ma che cosa si intende esattamente per coperto e quando è legale pagarlo? Ecco che cosa dice la Legge a riguardo. In questo modo non avrai più dubbi e saprai sempre quando versarlo.

Nel conto del ristorante c’è il coperto? Che cos’è e quando pagarlo

Come abbiamo anticipato poco fa, alle volte al momento di pagare il conto ci accorgiamo che sullo scontrino è riportata una voce aggiuntiva che corrisponde al cosiddetto coperto. Ma che cos’è esattamente questa somma extra? Quando va pagata? A differenza della mancia che è facoltativa, il coperto è una tassa obbligatoria che ha lo scopo di coprire le spese di servizio e, quindi, il pane, le tovaglie, le posate, i tovaglioli, il lavoro svolto dal cameriere ed altri elementi simili.

conto ristorate pagare il coperto
Quando si deve pagare il coperto al ristorante (Lintellettualedissidente.it)

Se ti stai chiedendo se sia legale far pagare il coperto la risposta è sì, purché questo sia esplicitato all’interno del menu. Se al contrario, questa voce non è riportata sull’elenco delle pietanze o da qualche altra parte il proprietario del ristorante non può in alcun modo pretendere che il cliente la paghi. È bene, inoltre, sapere che il coperto non è una pratica recente, ma si tratta di un’usanza già diffusa nel Medioevo quando gli oste facevano pagare una certa somma ai propri clienti per poter consumare il pasto all’interno del locale al caldo.

Per quanto riguarda il costo vero e proprio, le cifre possono variare sensibilmente in base al tipo di ristorante e alla zona. Spesso si tratta di somme irrisorie che si aggirano intorno a 1 o 2 euro a persona. In altri casi, si possono raggiungere anche i 5 euro a persona. Per evitare, quindi, di ricevere brutte sorprese alla cassa il suggerimento è quello di controllare sempre sul menu la presenza del coperto. In questo modo, si saprà in anticipo che cosa si andrà a pagare.

Qualora tale voce non fosse riportata e al momento di pagare il conto ci venisse richiesta una somma non coerente con i piatti ordinati potremo chiedere innanzitutto maggiori chiarimenti e, eventualmente, potremo rifiutarci di pagare il coperto.

Impostazioni privacy