Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Se passi una giornata in piscina occhio a non mangiare questi cibi

Foto dell'autore

Anna Di Donato

Attenzione a ciò che si sceglie di mangiare prima di andare in piscina, ecco quali cibi bisogna evitare assolutamente

L’alimentazione, ormai è chiaro un po’ a tutti, è fondamentale per qualsiasi cosa facciamo. È uno dei pilastri da cui dipende la nostra salute. E soprattutto, ci dà la carica giusta per affrontare le nostre giornate, essendo fonte di energia.

Piscina: cibi da non mangiare se trascorri lì la giornata
Cibi da non mangiare se si sta un giorno in piscina-lintellettualedissidente.it

E di energia ce ne vuole se si praticano sport che ne richiedono, come ad esempio, il nuoto. Quest’ultimo, infatti, è uno sport che consente di allenare tutto il corpo ed è uno dei prescelti per restare in forma.

Tuttavia, per praticarlo, è necessario seguire delle regole che consentano di allenarsi in piscina in modo corretto, ma soprattutto sicuro. Ad esempio, prima dell’allenamento, bisogna essere al corrente di ciò che si può mangiare e cosa, invece, non bisogna ingerire.

Il punto, infatti, è che non è semplice digerire in modo efficace quando si pratica questa attività sportiva, e l’alimentazione va curata con grande attenzione, sia prima di nuotare, sia dopo.

Attività in piscina: cibi che devi evitare

Ogni persona, per ciò che concerne la digestione, digerisce con i suoi tempi. La linea generale da seguire è, se si mangia in modo più abbondante, di aspettare 2/4 ore prima di nuotare, per dare il tempo al corpo di digerire.

Attività in piscina: cibi che devi assolutamente evitare
Attività in piscina: cibi che devi assolutamente evitare – lintellettualedissidente.it

Se invece si mangia uno spuntino, prima di nuotare puoi aspettare dai 30 minuti alle 2 ore. Se si svolge allenamento in piscina di mattina presto, potreste mangiare cereali e latte, oppure muesli e yogurt magro.

Se invece, non vuoi mangiare nulla prima di nuotare, cerca di mangiare un po’ più carboidrati la sera prima dell’allenamento, in quanto questo resterà nei muscoli e il giorno seguente sarai energico.

Durante le altre fasi della giornata, sempre rispettando i tempi di digestione, si possono mangiare cibi a basso indice glicemico. Tra questi, riso o pasta integrale, avena, quinoa, senza esagerare con le fibre, altrimenti si rallenterà la digestione.

Invece di assumere cibi solidi, si possono bere liquidi come frullati, che contengono vitamine e minerali. Questi  possono essere fatti a base di latte, frutta o acqua.

Per quanto concerne i cibi da evitare nelle ore precedenti al nuoto, perché possono provocare problemi gastrointestinali, ci sono i cibi grassi in eccesso, caffeina, alimenti piccanti, alcol, fibre in eccesso.

Al termine dell’allenamento, si può fare uno spuntino entro 30 minuti, in modo che il corpo possa assimilare con più facilità i nutrienti che semplificheranno il recupero a livello muscolare.

La raccomandazione degli esperti è quella di fare un leggero spuntino, equilibrato, in modo da non avere troppa fame quando si mangeranno i pasti principali.

Impostazioni privacy