L’intelligenza Artificiale ha già creato una nuova figura lavorativa: cos’è il promp engineer e perché è molto richiesto

Foto dell'autore

By Floriana Vitiello

Sta emergendo un nuovo tipo di lavoro nel campo dell’intelligenza artificiale: paga stipendi a sei cifre e non richiede una laurea in ingegneria informatica, né competenze avanzate di programmazione.

Con l’aumento dell’intelligenza artificiale generativa, una serie di aziende stanno ora cercando di assumere “ingegneri tempestivi” con il compito di addestrare il raccolto emergente di strumenti di intelligenza artificiale per fornire risposte più accurate e pertinenti alle domande che le persone reali potrebbero porre.

Un nuovo lavoro grazie all’Intelligenza Artificiale: stipendi a 6 cifre
Prompt engineering, di cosa si tratta – Intellettualedissidente.it

Alcuni di questi lavori possono addirittura fruttare fino a 335.000 dollari l’anno.

Un nuovo lavoro grazie all’Intelligenza Artificiale: ecco di cosa si tratta

Anna Bernstein, 29enne ingegnere tempestivo presso la società di intelligenza artificiale generativa Copy.ai di New York, è una delle poche persone che già lavorano in questo nuovo campo.

Il suo ruolo prevede la scrittura di suggerimenti basati su testo che inserisce nel back-end degli strumenti di intelligenza artificiale in modo che possano eseguire operazioni come generare un post sul blog o un’e-mail di vendita con il tono appropriato e informazioni accurate. Non ha bisogno di scrivere alcun codice tecnico per farlo; invece, digita le istruzioni per il modello AI per aiutare a perfezionare le risposte.

Un nuovo lavoro grazie all’Intelligenza Artificiale: stipendi a sei cifre
Nasce un nuovo lavoro – Intellettualedissidente.it

“Non siamo molti ingegneri tempestivi e per molto tempo ho avuto la sensazione che fossi solo io“, afferma Bernstein. È entrata a far parte di Copy.ai nel settembre 2021, circa un anno prima che ChatGPT di OpenAI diventasse virale per la sua straordinaria capacità di generare una scrittura elegante e di rispondere a quasi tutte le domande. “All’epoca, il termine ‘pronto ingegnere’ non esisteva e non erano sicuri se fosse un ruolo che potesse esistere.”

Bernstein, che ha studiato inglese al college, è stato copywriter e assistente di ricerca storica prima di diventare un pronto ingegnere. “Non avevo alcun background tecnologico“, afferma. “Ma avere un background umanistico in questo campo mi sembra un trionfo, soprattutto perché parte dello scopo dello sviluppo dell’intelligenza artificiale è imitare il pensiero umano”.

Cos’è il pompt engineering

Il prompt engineering è ora considerato uno dei lavori tecnologici più interessanti poiché le aziende cercano modi per aiutare ad addestrare e adattare gli strumenti di intelligenza artificiale per ottenere il massimo dai nuovi modelli linguistici di grandi dimensioni, che possono fornire risultati non sempre corretti o appropriati.

Fa parte di un drammatico aumento della domanda di lavoratori che comprendano e sappiano lavorare con gli strumenti di intelligenza artificiale. Secondo i dati di LinkedIn condivisi con TIME, il numero di post che fanno riferimento all’“intelligenza artificiale generativa” è aumentato di 36 volte rispetto allo scorso anno e il numero di annunci di lavoro contenenti “GPT” è aumentato del 51% tra il 2021 e il 2022. Questi annunci di lavoro sono rivolti a chiunque, anche a coloro che non hanno una formazione in informatica o tecnologia.

Impostazioni privacy